Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:VOLTERRA13°21°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Attualità lunedì 12 gennaio 2015 ore 21:20

Amianto via dalle scuole, ora tocca ai privati

Il Comune di Pomarance ha investito sui plessi che sono tutti a norma. Stanziati 40mila euro per lo smaltimento dell'eternit delle proprietà dei cittadini



POMARANCE — "Negli anni passati abbiamo investito quasi 2 milioni di euro sulle scuole del nostro Comune e oggi posso dire che sono a posto". Così il sindaco di Pomarance Loris Martignoni in merito alla situazione degli edifici scolastici che insistono sul territorio comunale.
"Le nostre strutture hanno tutte una qualità elevata e adesso attendiamo la certificazione antisismica - prosegue il primo cittadino - sono già state tutte bonificate dalla presenza dell'amianto, un risultato che credo in pochi possano vantare".

La lotta all'amianto vede l'amministrazione comunale impegnata anche un altro fronte, quello dei privati. "L’ufficio tecnico ci sta lavorando ed in questi giorni partirà l'operazione - spiega l'assessore Nicola Fabiani - sono stati impegnati circa 40mila euro per la rimozione gratuita di amianto, a domicilio". Beneficiari saranno gli utenti che già ne avevano fatto richiesta ormai da tempo e che erano in attesa di smaltire correttamente e in modo adeguato l’amianto in loro possesso.
"Una operazione - prosegue Fabiani - possibile ora che ci sono risorse derivanti dal risparmio legato all’organizzazione del servizio raccolta rifiuti".
I cittadini, dunque, seppure dovranno provvedere autonomamente allo smantellamento in maniera corretta, specie se si tratta di grandi quantità, non dovranno però provvedere allo smaltimatimento: sarà il Comune ad andare a confezionare e ritirare il materiale pericoloso.
Sarà l'ufficio tecnico a fornire le informazioni necessarie.

Anche con questo intervento l'amministrazione intende proseguire la lotta all'abbandono dei rifiuti, un fenomeno spesso diffuso. "Ci auguriamo che questo contribuisca a far cessare la pratica dell’abbandono dell’amianto – conclude Martignoni – e che le persone capiscano che è importante fare la raccolta differenziata, l’unico modo per far diminuire la tassa sui rifiuti".
Contro l'abbandono, come già annunciato, tolleranza zero: in arrivo telecamere e sanzioni per chi non rispetterà le regole.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Pisa e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità