comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:57 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità martedì 31 gennaio 2017 ore 16:30

"Che fine ha fatto il protocollo Arpat?"

Ancora un capitolo per la vicenda dell'azienda La Soluzione srl e del deposito di materiali considerato da molti discarica abusiva



CASTELNUOVO VDC — Gruppi elettrogeni, rottami ferrosi, vetro, vernici, cisterne. II deposito di rifiuti speciali alle porte del paese è stato oggetto di indagini da parte delle forze dell'ordine e di Arpat, e ha attirato su Castelnuovo l'attenzione dei media nazionali.

La vicenda, oltre ad essere stata oggetto di un'ordinanza del sindaco Alberto Ferrini è stata anche al centro di una interrogazione a risposta scritta presentata da Obiettivo Comune per conoscere l'esito degli accertamenti effettuati suol posto da Arpat.

In risposta a questa interrogazione, il primo cittadino ha comunicato di non aver ricevuto alcuna documentazione in merito da parte di Arpat, ma secondo l'agenzia per la protezione ambientale, invece gli esiti dell'indagine sarebbero stati trasmessi dalla casella di posta elettronica certificata di Arpat a quella del Comune di Castelnuovo Val di Cecina il 23 novembre 2012.

Il gruppo consiliare l'opposizione torna quindi all'attacco avanzando nuove domande al sindaco: "Per quale motivo -si legge nel testo dell'interrogazione - di tale documento non esiste traccia?".

Obiettivo Comune chiede quindi che venga fatta luce individuando eventuali responsabilità: "Si tratta di omissione di atti di ufficio o di grave negligenza?".

Il testo dell'interrogazione è consultabile integralmente in allegato a questo articolo.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca