QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 16°23° 
Domani 16°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 23 settembre 2019

Sport lunedì 09 febbraio 2015 ore 08:25

La Gran Fondo aiuterà il ciclismo giovanile

La 12esima edizione della Gf Val di Cecina passerà da Casale, Castagneto, Monteverdi, Pomarance, Saline Ponteginori, prima di tornare a Cecina



CECINA — Sarà ancora una volta la Gran Fondo Inkospo Val di Cecina che domenica primo marzo, per la terza volta consecutiva, aprirà le danze del Giro del Granducato di Toscana, giunto alla sua 17esima edizione. Riconfermati sede logistica e percorsi, con qualche variazione sul lungo.
LA PRESENTAZIONE. Gremita la sala durante la presentazione che si è svolta sabato 7 febbraioa Cecina presso la Biblioteca Comunale. Il banco della conferenza è stato tenuto dai rappresentati della Ciclistica Cecina, con a capo il loro Presidente Mario Bianchi, affiancato dai suoi vice presidenti Rossano Lorenzini e Adriano Fantozzi. In rappresentanza dell’amministrazione del Comunale di Cecina, erano invece presenti l’assessore allo sport Paolo Biasci ed il delegato allo sport Mauro Niccolini.
Gli organizzatori di questa 12esima edizione della granfondo hanno illustrato sia le novità sul percorso lungo che il programma del weekend compreso tra il prossimo sabato 28 febbraio e domenica 1 marzo.
La presentazione è stata anche l’occasione per mostrare le squadre giovanili della società sportiva e il loro programma di attività per la nuova stagione. Erano infatti presenti tutti i ragazzi degli Allievi che degli Esordienti, accompagnati dal loro DS Mario Scali e dagli allenatori Carlo Villani e Francesco Nannelli. Tra le presenze di spicco ricordiamo anche quella del direttore della Inkospor Italia, Benedetto Catinella, che per il secondo anno consecutivo affiancherà come main sponsor la gara d’apertura al Granducato.
Come ha ricordato l’assessore Biasci "la granfondo offre l’occasione per realizzare un sogno, quello che per due giorni unisce i comuni della Val di Cecina, dandoci la possibilità di incrementare l’offerta turistica". "L’obbiettivo della Granfondo Val di Cecina sarà ancora una volta quello di unire lo sport al territorio, che a quanto pare sembra uno dei principali motivi per cui di anno in anno i cicloamatori ritornano in questa parte della Toscana - ha aggiunto - un luogo in cui possono unire l’agonismo in bicicletta a momenti di riposo con la propria famiglia”. E come ribadisce il presidente Bianchi “questo perché sia la granfondo che la stessa città di Cecina offrono ai partecipanti la possibilità di godersi la tranquilla e famosa pineta posta a ridosso della mare e due percorsi di gara che si articolano sul territorio circostante andando ad attraversare alcuni tra i più importanti e bei comuni dell’entroterra”. Bianchi ha voluto anche ringraziare l’Associazione Albergatori di Cecina, che per la granfondo manterranno tutti la stessa quota, indipendentemente da dove si alloggerà, consentendo ai ciclisti di portare la bici in camera, mantenere la stanza fino alle 18 della domenica e trovare la pasta a colazione.
Sia il presidente Bianchi che l’assessore Biasci hanno voluto sottolineare che il ricavato della granfondo servirà proprio a finanziare le due squadre giovanili, ed entrambi hanno ringraziato sia le forze dell’ordine che il volontari per il loro indispensabile aiuto. 
E' intervenuto anche il professor Paolo Pacini che da ex sindaco ha ricordato il lungo percorso quando 12 anni fa (l’anno della prima edizione) lui era in carica come primo cittadino di Cecina. 
LA LOGISTICA. Molto comoda la scelta della sede logistica, posta nel centro di Cecina, con la riconferma del Palazzetto dello Sport in via Napoli, dove si troveranno sia iscrizione, pacchi gara, pasta party, servizio docce, che premiazioni ed una grande zona expo.
Tra i due percorsi, ossia un lungo di 140,8 chilometri (con 2.289 metri di dislivello) ed un corto di 87,7 chilometri (con 1.324 metri), soltanto il tracciato lungo ha subito alcune variazioni rispetto alla scorsa edizione. Come al solito, dopo pochi chilometri dalla partenza si troverà la prima e facile salita di Casale Marittimo, che servirà a scremare il gruppo; quindi la corsa si dirigerà verso sud, in direzione di Bolgheri attraverso tutta una serie dei classici mangia e bevi toscani, per poi affrontare la salita che attraversando Castagneto Carducci porterà i ciclisti a Monteverdi Marittimo e Canneto, dove ci sarà la divisione dei percorsi. Il lungo affronterà la salita che porta a Serrazzano, Pomarance, Saline e Ponteginori, per poi trovarsi di fronte l’impegnativa salita di Montecatini Val di Cecina. Corto e lungo si riuniranno poi a valle tramite il dente dei Pozzatelli per portare finalmente i ciclisti al traguardo.
Le iscrizioni alla Granfondo Inkospor Val di Cecina sono aperte, con la quota di adesione di 32 euro valida fino al 22 febbraio. Dal 23 e fino al 28 febbraio l’iscrizione avrà un sovrapprezzo di 10 euro. I cicloturisti invece potranno iscriversi all’evento alla quota di 25 euro, valida fino al 28 febbraio. Tutte le informazioni sulla Granfondo Inkospor Val di Cecina sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione.



Tag

Matteo Salvini ospite da Barbara D'Urso: il suo guru della comunicazione fa un video e l'assistente di studio lo riprende

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità