Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:55 METEO:VOLTERRA19°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 18 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morto Franco Battiato. L'intervista del 2018: «Milano con la nebbia, mi piacque molto: cantavo per scherzo dei madrigali barocchi. Fu Gaber che mi disse di chiamarmi Franco»

Politica venerdì 31 gennaio 2020 ore 16:23

"Che fine farà la viabilità da e per Volterra?"

Se lo chiede la Lega prendendo come spunto di riflessione i riferimenti legislativi che hanno riguardato le strade del territorio



VOLTERRA — "Vent’anni di via crucis su S.S. 68, 439 e 439DIR". Lo dice il gruppo direttivo della Lega Volterra in riferimento alla viabilità in Valdicecina.

"Con il Decreto legislativo 112 le tre strade statali vennero declassata a regionali e date in gestione alle Province di: Lucca, Livorno, Pisa, Siena e Grosseto; ognuna per i tratti ricadenti all’interno del proprio territorio provinciale.

Come mai non è stata portata avanti la messa in sicurezza della S.R. 439 da Lajatico a Volterra e oltre?"

"Torniamo ai tempi nostri", aggiunge la Lega.

"Con la Conferenza Unificata, le tre tratte stradali sono ritornate ad interesse nazionale e in gestione nuovamente ad Anas. Dobbiamo prendere atto che Anas deve ancora incamerare a regime economico le tre tratte per poter procedere, speriamo in un futuro non molto lontano, a calendarizzare gli interventi manutentivi ordinari e straordinari veramente necessari"

In tutto questo quale parte ha o avrà l’amministrazione Santi?", si chiede la Lega.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono iniziati i lavori per il ripristino del manto stradale in Piazza Papa Giovanni XXIII, scattato il divieto di sosta con rimozione
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità