Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:VOLTERRA17°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
In Colombia arrestato Dario Antonio Usuga: era il narcotrafficante più ricercato del Paese

Attualità martedì 19 maggio 2015 ore 12:48

​Confesercenti vicina ai lavoratori della Smith

Nel giorno dell’apertura del presidio solidarietà dell'associazione di categoria della Valdicecina ai 193 di Via Traversa



VOLTERRA — “Seguiamo passo dopo passo la situazione legata alla SMITH BITS, azienda presente sul territorio da anni e oltre ad eccellere nella produzione di materiali conosciuti in tutto il mondo, è fonte di lavoro per decine e decine di famiglie". Con queste parole Marco Migliorini presidente della Confesercenti Valdicecina rinnova la solidarietà dell'associazione di categoria ai lavoratori della Smith di Saline di Volterra. Nel giorno dell’apertura del presidio permanente che questa mattina ha visto anche la visita dei sindaci di Volterra e Pomarance Buselli e Martignoni.

Da Confesercenti la richiesta a istituzioni politiche, sindacati, enti pubblici di "un impegno ancora più forte per la salvaguardia" dell'azienda e del alvoro sul territorio. "Siamo, come fin dall’inizio, vicini e solidali con i lavoratori e le loro famiglie - si legge in una nota - in questa battaglia che rappresenta solo un tassello di questa grande lotta alla crisi economica che sta mettendo sempre più in ginocchio anche il nostro territorio

"Il rischio licenziamenti va ad alimentare una disoccupazione ormai dilagante nel nostro territorio e rappresenta l'ennesima mazzata per le attività economiche, piccole e medie imprese, da noi rappresentate - spiega Marco Migliorini - la mobilitazione anche delle nostre aziende risulta necessaria per sollecitare l'adozione di nuove soluzioni tese alla salvaguardia dei posti di lavoro dai quali dipendono numerose famiglie".
"La lotta dei lavoratori della Smith Bits per il mantenimento del loro posto di lavoro si intreccia con la nostra lotta per la sopravvivenza delle nostre aziende familiari - prosegue il presidente - è inammissibile vedere una realtà lavorativa, oltretutto sana, venir chiusa solo per decisioni manageriali, che su scala mondiale potrebbero anche avere un senso, ma nella nostra zona no: non possiamo accettarlo. Le imprese come la SMITH rappresentano veramente una sorgente di lavoro e il lavoro da sempre è un impiego di un’energia per raggiungere uno scopo". 

"Salvare la Smith - conclude - darebbe un forte segnale di ripresa e di coraggio che potrebbe creare precedenti positivi e far sentire a gran voce lo slogan 'ce la possiamo fare' ".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prima fase di demolizione del Padiglione Carlo Livi. Si tratta di un edificio ormai fatiscente, parte della memoria manicomiale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca