QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°20° 
Domani 16°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 22 settembre 2019

Politica sabato 16 maggio 2015 ore 16:20

Curzio Maltese a Volterra

Con il giornalista ed europarlamentare anche Andrea Corti, candidato della lista Sì-Toscana per parlare di cultura e di lavoro



VOLTERRA — Il noto giornalista e scrittore Curzio Maltese, europarlamentare eletto nelle liste dell'Altra Europa per Tsipras e membro della Commissione Cultura del Parlamento europeo, ha tenuto ieri mattina, 15 maggio, un incontro con i cittadini e le associazioni culturali di Volterra. Era presente anche Andrea Corti, candidato della lista Sì-Toscana alle prossime elezioni regionali nell'ambito delle iniziative per la campagna elettorale.

"Il tema scelto, in esplicita polemica con chi relega la cultura in secondo piano, era con la cultura Sì mangia, di cultura Sì può vivere - spiegano da Sì-Toscana in una nota - nonostante l'ora non proprio ideale, diverse decine di persone in rappresentanza dell'articolata realtà culturale di Volterra hanno partecipato all'incontro".

Maltese, partendo dalla crisi in atto e dal fenomeno diffuso dell'emigrazione dei nostri migliori cervelli, ha evidenziato come nel Paese "non si cerchi di creare posti di lavoro dove è possibile e dove non saremmo battuti dalla concorrenza internazionale; da anni si è rinunciato a valorizzare le risorse culturali, rincorrendo invece ad iniziative inutili e dannose, quali le grandi opere e i grandi eventi".
L'europarlamentare ha affrontata poi "le rigide politiche europee, che ci impongono l'austerity e sono un altro pretesto per non marciare nella giusta direzione".
"Occorre invece proporre un modello alternativo a quello dominante, che tuteli i posti di lavoro e che ne crei di nuovi, a partire dalla valorizzazione dell'enorme patrimonio storico artistico, nella salvaguardia dell'ambiente, nella tutela dei diritti; occorre immaginare un nuovo modello di sviluppo, a partire dalla Toscana, e dalle sue risorse - prosegue la nota - infatti la Toscana sta rischiando fortemente di perdere alcune sue caratteristiche fondamentali che fin qui l'hanno connotata come una regione di eccellenza sul piano artistico, architettonico e paesaggistico".

Oltre all'intervento di Maltese, Andrea Corti, partendo dalla sue esperienza di consigliere provinciale, ha sottolineato come "la Regione, con la presidenza Rossi, abbia fatto marcia indietro rispetto ad alcune politiche di salvaguardia ambientale", citando come esempio eclatante la questione dell'aeroporto di Firenze. 

Nel corso dell'incontro sono stati fatti riferimenti anche alla questione del lavoro, partendo dal problema della chiusura della fabbrica Smith di Saline di Volterra. Ma si è parlato anche della sanità, "che sta volgendo pericolosamente verso la privatizzazione, del taglio dei servizi nei centri periferici e dell'aumento dei ticket". E poi della riforma della scuola e nei suoi contenuti che si configura come "un provvedimento classista, come un vero e proprio licenziamento di massa tra i precari e in definitiva come un attacco alla scuola pubblica di qualità".



Tag

Virginia Saba, la fidanzata di Di Maio, ai giornalisti: «Ad agosto dovevate riposare, non lavorare»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità