QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12°20° 
Domani 14°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 25 maggio 2019

Attualità mercoledì 21 ottobre 2015 ore 12:45

Dare voce a chi vive nelle zone di guerra

E' il progetto 'La Radio' che parte della città etrusca per raggiungere Gaza, la Siria, l'Iran: un portale in tre lingue con le storie sui conflitti



VOLTERRA — La guerra che sembra un qualcosa di lontano noi e che invece riguarda, nel mondo, migliaia di persone ogni giorno. Con l'obiettivo di dare voce a chi vive nei territori di conflitto nasce “La Radio”, l’unica piattaforma online in lingua inglese, araba e italiana che racconterà le storie vere da chi vive in un paese in guerra.

E' Volterra la città scelta per il lancio del progetto, promosso dal Teatro di Nascosto, i cui attori da tutto il mondo racconteranno quelle storie di guerra.

L’inaugurazione è in programma nella città etrusca nei giorni 23 e 24 ottobre: saranno due giornate di spettacolo, musica, cortometraggi, azioni a sorpresa. Oltre alla presentazione istituzionale de 'La Radio' nella sala del Consiglio comunale in Piazza dei Priori alla presenza del sindaco Marco Buselli e dell’ideatrice del progetto Annet Henneman, in programma sabato 24 ottobre alle 18.

Venerdì 23 e sabato 24 arriveranno a Volterra 22 tra attori, musicisti, giornalisti da Gaza, Westbank, Iraq, Ucraina, Kurdistan, Turchia, Canada, Inghilterra, Olanda, Italia, Germania, Danimarca.  Saranno in città per raccontare e mostrare quello che si troverà sulla piattaforma.

Sulla piattaforma digitale si potranno trovare cortometraggi creati nei territori di conflitto, la foto della settimana, analisi e riflessioni. Ogni due settimane poi, ci saranno le dirette con gli attori che vivono nei territori in conflitto; ma anche una pagina volterrana, dove il Teatro di Nascosto nasce ed ha sede, e i racconti interpretati dagli attori del gruppo internazionale

L’obiettivo de 'La Radio'  è quello di far conoscere quello che si vive nella vita di ogni giorno nei Paesi dilaniati dalle guerre: si potranno ascoltare così le storie di una donna prigioniera dell’Isis a Mosul, di un giornalista in Egitto, di un bambino a Gaza, di un giornalista in Iran

La piattaforma sarà anche un prezioso archivio di 18 anni di spettacoli, progetti e viaggi del Teatro di Nascosto.

Per quanto riguarda il programma, si aprirà venerdì 23 ottobre nelle Scala  di Docciola, nella sede del Teatro di Nascosto, alle 16,30 con la prova aperta per il lancio della piattaforma a cui seguirà la proiezione di cortometraggi girati nei territori di conflitto alla presenza dei registi alle ore 21.

Sabato 24 ottobre, invece, la giornata si aprirà con un incontro con Annet Henneman, giornalisti, parlamentari, attori, accademici e studenti delle scuole superiori di Volterra alle ore 10 al Siaf. Alle 15,30 è in programma un grande evento di teatro reportage con musica dal vivo e con gli attori del gruppo internazionale, mentre alle 18 in Sala del Consiglio il sindaco Buselli presenterà ufficialmente il progetto alla città. A seguire la cena con musica etnica dal vivo, dalle ore 20 al Siaf.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Cronaca