QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°29° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 18 luglio 2019

Politica lunedì 05 maggio 2014 ore 20:34

Dura replica del centro sinistra sulla variante a monte: "Buselli chi?"

La lista Obiettivo Comune del candidato sindaco Amerigo Rossi interviene sulle esternazioni del primo cittadino dei Volterra: "lui e Ferrini sono i maggiori responsabili della disgregazione amministrativa della Valdicecina"



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — "Buselli lo conosciamo un po' anche noi, come un tipo divertente e velleitario, ma soprattutto come compagno di avventura del sindaco Ferrini: insieme hanno dichiarato la contiguità territoriale fra Volterra e Castelnuovo pur di annientare l'Unione Comunale con Pomarance, Montecatini e Monteverdi; loro due sono i maggiori responsabili della disgregazione amministrativa della Valdicecina". Dura la replica di Obiettivo Comune, la lista di centro sinistra che candida Amerigo Rossi a sindaco di Castelnuovo Val di Cecina in riferimento "agli articoli apparsi sulla stampa e alle esternazioni sui social network riguardo alla Variante di Castelnuovo ed alla rotatoria de La Sterza" da parte del sindaco di Volterra Marco Buselli.
Secondo Obiettivo Comune  "il Sindaco Buselli di Volterra insieme al Sindaco Ferrini di Castelnuovo hanno condannato tutto il territorio dell’Alta Val di Cecina, da sempre unito, all’isolamento politico e sociale" e ancora "hanno scippato la funzione associata della scuola ai cittadini di Castelnuovo e all’Istituto Comprensivo 'Tabarrini' con sede a Pomarance".
"Caro Buselli - scrive la lista di Rossi - questo tuo modo di 'fare ammuina' non ti fa onore e tanto meno ai tuoi concittadini".
Poi Obiettivo Comune per Castelnuovo spiega la sua posizione in difesa della variante con i numeri: "la 'Variante a Monte' per precisione è costata 9,6 milioni di euro ed è stata finanziata per 1.835.000 euro dalla Provincia di Pisa e per la restante parte dalla Regione". "Buselli - aggiungono - si dimostra saccente e arrogante, pontifica e non sa che la variante di Castelnuovo è nei piani regolatori urbanistici fin dal 1970 e che oltre 1500 firme dei residenti nel centro storico testimoniarono dieci anni fa la disperazione di chi si sentiva mancare le mura di casa ad ogni passaggio di mezzo pesante". Secondo il centro sinistra di Castelnuovo Buselli "non sa quali preoccupazioni hanno indotto, dopo anni di forti pressioni da parte dell'amministrazione comunale, la Regione e la Provincia a un così importante intervento anche finanziario".
"Invito il Sindaco Buselli - scrive il candidato Amerigo Rossi - a non fare esternazioni su progetti ideati da altre amministrazioni, che alla fine della loro realizzazione potranno dare un contributo, oltre che ai residenti, anche a tutto il territorio, offrendo un servizio in più a chi deve spostarsi per lavoro, per studio, per turismo".
Fonte: Obiettivo Comune per Castelnuovo



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Spettacoli