comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:47 METEO:VOLTERRA13°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 28 novembre 2020
corriere tv
Guerra civile a Parigi, manifestanti danno fuoco alla Banque de France

Cronaca martedì 10 febbraio 2015 ore 20:41

Famiglia costretta a lasciare la casa fatiscente

Immagine di repertorio

Sgomberato un podere dove abitavano anche due bambini piccoli: tetto e mura pericolanti, finestre senza vetri e niente riscaldamento



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — E' stata la stessa famiglia a chiamare oggi, 10 febbraio, i vigili del fuoco del distaccamento di Saline di Volterra perchè venissero a verificare la stabilità dell'edificio. Si tratta di un podere in prossimità del paese di Castelnuovo Val di Cecina dove abita, o abitava fino ad oggi, una famiglia di origine straniera: moglie, marito e due bambini piccoli.
La richiesta al 115 è arrivata per la preoccupazione di alcune travi pericolanti sul solaio, ma i pompieri, una volta arrivati sul posto, hanno trovato una situazione ben più grave. L'edificio versava praticamente in condizioni di totale abbandono: il primo piano dello stabile era già stato svuotato perchè non in buone condizione, ma anche al piano terra, abitato dalla famiglia, la situazione non era delle migliori. Le pareti pericolanti, piene di crepe e con infiltrazioni di acqua. Completamente assenti le finestre e le tapparelle, dove al posto dei vetri erano stati posizionati cartoni e altri oggetti di fortuna. Completamente assente anche il riscaldamento e dal sopralluogo dei vigili del fuoco è stato subito chiaro che l'impianto elettrico fosse fatiscente e pericoloso.
All'esterno del podere, poi, in prossimità dell'abitazione, i pompieri hanno notato una discarica abusiva, con resti di vecchie auto, elettrodomestici e vari materiali abbandonati
Per tutti questi motivi i vigili del fuoco hanno dichiarato lo stabile inagibile e hanno disposto lo sgombero, attivando la rete di soggetti coinvolti. Sul posto sono arrivati i carabinieri, i vigili urbani ed anche il vicesindaco Evaristo Nesi. La famiglia ha dovuto lasciare subito il podere pericolante ed il Comune si è attivato per trovare subito una sistemazione ai quattro, fin da questa notte.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Cronaca

Attualità