Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:VOLTERRA19°33°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La ministra francese dello sport francese si tuffa nella Senna per rassicurare tutti in vista delle Olimpiadi: «È pulito»
La ministra francese dello sport francese si tuffa nella Senna per rassicurare tutti in vista delle Olimpiadi: «È pulito»

Politica martedì 13 febbraio 2024 ore 19:30

Geotermia, "La Giunta si attivi con Enel"

Il Consiglio regionale chiede di accelerare i tempi per il piano industriale: il concessionario ha tempo fino al 30 Giugno per ottenere la proroga



FIRENZE — Altro passo in avanti per la proroga delle concessioni geotermiche in Toscana: il Consiglio regionale, infatti, ha approvato una risoluzione sulle prospettive delle concessioni, visto anche quanto stabilito dal Decreto Energia dello scorso Novembre.

"La geotermia svolge un ruolo chiave nella politica energetica regionale: è uno strumento decisivo nella corsa verso la riduzione delle emissioni e l’incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili - ha spiegato il consigliere del Partito Democratico, Andrea Pieroni - il recente decreto apre nuovi orizzonti per il settore, consentendo maggiore stabilità e progettualità nello sfruttamento".

"Pochi territori hanno legato il proprio rilancio economico come le nostre zone geotermiche - ha aggiunto - la possibilità per i concessionari geotermici di presentare piani di investimento valutati dalla Regione, infatti, rappresenta un passo significativo per la promozione di tecnologie più sostenibili e innovative. Il voto per questa risoluzione è un passo avanti decisivo e, per questo, chiediamo alla Giunta regionale di attivarsi per sollecitare Enel Green Power a presentare il piano pluriennale di investimenti: in caso di valutazione positiva, ci sarà il rinnovo delle concessioni per un massimo di 20 anni".

La scadenza fissata dal Decreto Energia è quella del 30 Giugno prossimo. "La Giunta deve adoperarsi affinché il piano pluriennale sia presentato il più celermente possibile e, infine, valutare l’opportunità di convocare tempestivamente un tavolo di informazione e di confronto a cui far partecipare i Comuni interessati e le rappresentanze del tessuto socio-economico - ha concluso - siamo davanti a un’occasione storica per il settore: una svolta che potrebbe tenere insieme l’implemento dell’energia prodotta da fonte geotermica, la tutela degli oltre 2mila addetti tra occupazione diretta ed indotto e un processo innovativo di sostenibilità ambientale per tutto il territorio".

Soddisfazione anche da parte della Lega, che ha votato a favore della risoluzione. "Da sempre siamo molto interessati all’argomento geotermia ed è importante il lavoro svolto in Commissione - ha detto Elena Meini, capogruppo del Carroccio in Consiglio regionale - sono convinta che sia fondamentale, vista la rilevanza del settore, la massima, continua e fattiva collaborazione fra i soggetti coinvolti: vorrei ringraziare i Comuni, il Consorzio Riag e Asea".

"Occorre, peraltro, monitorare il percorso di presentazione dei piani d’investimento - ha aggiunto - affinché sia rispettata la data del 30 Giugno, anzi anticipando la data visto il rinnovo delle amministrazioni locali, puntando a effettuare una mirata valutazione del piano industriale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il guidatore, soccorso da vigili del fuoco e personale del 118, è stato trasportato all’ospedale di Pontedera in codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità