comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:20 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 21 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, Lady Gaga canta l'inno americano accompagnata dalla banda dei Marine

Attualità giovedì 10 dicembre 2015 ore 11:00

Sanità, Comuni dimenticati contro la riforma

L'associazione nazionale, di cui fanno parte anche Volterra ed i Comuni elbani, aderiscono alla manifestazione del comitato del referendum abrogativo



FIRENZE — L’associazione Comuni Dimenticati e l’associazione Nazionale Piccoli Comuni, esprimono "la propria adesione, appoggio e partecipazione alla manifestazione del 15 Dicembre indetta al Palazzo del Consiglio Regionale Toscano, dal Comitato Promotore per il Referendum Abrogativo della L.R. Toscana 28/2015, per sostenere l’impegno profuso dal Comitato stesso nel conseguimento di un obiettivo che pone realmente al centro il diritto alla salute di tutti i cittadini, al di sopra delle personali appartenenze, in una concreta visione di reale e partecipata sussidiarietà".

L'associazione che riunisce molti sindaci da Nord a Sud dell'Italia in difesa della sanità, fra cui alcuni toscani come quelli di Volterra, Portoferraio, Marciana ma anche Montieri (Gr), si schiera in difesa del referendum abrogativo.

"Da parte della Regione Toscana e della Giunta Regionale si stanno artificiosamente ponendo in essere ipotesi legislative che vanificherebbero, di fatto, l’impegno ed il lavoro svolto dal Comitato per il Referendum abrogativo della L. R. Toscana 28/2015 sulla sanità, al quale hanno aderito oltre 55mila cittadini toscani con la loro firma - scrivono dall'associazione - la Carta Costituzionale prevede questo Istituto quale garanzia per il cittadino che può esprimere compiutamente il proprio orientamento su ipotesi che attengono alla realtà civile e come strumento di democrazia diretta e di partecipazione della società civile alle scelte sostanziali che attengono all’esistenza ed al futuro della Nazione". 

Per i Comuni dimenticati si tratta di un referendum importante con "implicazioni positive che da questo potrebbero scaturire per la sanità toscana e per il reale diritto alla salute per il cittadino". E non dimenticano di sottolineare "il difficile momento che stanno vivendo le aree disagiate d’Italia messe a dura prova da scelte legislative ed economiche che stanno mettendo realmente e seriamente a rischio la loro esistenza e quella dei cittadini che ivi risiedono".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità