Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA19°32°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Cultura domenica 14 marzo 2021 ore 13:40

I musei volterrani sono di "Rilevanza regionale"

La Pinacoteca civica e il Museo Guarnacci di Volterra ottengono il riconoscimento di musei di rilevanza regionale toscana.



VOLTERRA — Su 37 istanze presentate alla Regione Toscana, sette non hanno completato la compilazione del questionario on-line necessario al riconoscimento e, delle restanti 30 istanze, ne sono state accolte soltanto sei: ben due istanze riguardano la città di Volterra.

La Pinacoteca civica di Palazzo Minucci-Solaini e il Museo etrusco Guarnacci ottengono dunque il riconoscimento di musei di rilevanza regionale.

"Si tratta di un risultato molto importante - dichiarano il Sindaco di Volterra Giacomo Santi e l'assessore alle culture Dario Danti - che premia un grande lavoro di squadra. Un sentito ringraziamento va all'architetto Alessandro Bonsignori, responsabile dell'ufficio cultura e ai direttori della Pinacoteca civica e del Museo Guarnacci Alessandro Furiesi e Fabrizio Buchianti, nonché a tutte le lavoratrici e i lavoratori del nostro sistema museale. Avere i nostri due musei pubblici riconosciuti come strutture di rilevanza regionale ci offre grandi opportunità per sviluppare progetti innovativi e per accedere a nuove linee di finanziamento. Quello di oggi - concludono Santi e Danti - è un ulteriore tassello nel percorso, voluto dalla stessa Regione, per essere nel 2022 la prima Città toscana della Cultura".

"Il riconoscimento di Museo di Rilevanza Regionale è il risultato di anni di lavoro per portare la Pinacoteca ed il Museo Guarnacci ad avere le caratteristiche qualitative tali da rientrare fra i musei che possono eccellere secondo la Regione Toscana. Non si tratta di un riconoscimento dato dalle opere che vi sono conservate o dal numero dei visitatori, ma da una serie di fattori legati al numero e alla qualità dei servizi verso il pubblico, all’osservanza delle regole sulla sicurezza e l’accessibilità, alle caratteristiche del personale e dall’apertura verso i cittadini e le associazioni locali", è stato spiegato.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La maggior parte dei contagi si è verificata tra i giovani, 28 tra bambini e adolescenti. I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Spettacoli

Attualità