Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:VOLTERRA18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Proseguono gli abbattimenti sulla A24, nel tratto Roma-L'Aquila: demolito anche il viadotto Le Pastena

Cultura domenica 14 marzo 2021 ore 13:40

I musei volterrani sono di "Rilevanza regionale"

La Pinacoteca civica e il Museo Guarnacci di Volterra ottengono il riconoscimento di musei di rilevanza regionale toscana.



VOLTERRA — Su 37 istanze presentate alla Regione Toscana, sette non hanno completato la compilazione del questionario on-line necessario al riconoscimento e, delle restanti 30 istanze, ne sono state accolte soltanto sei: ben due istanze riguardano la città di Volterra.

La Pinacoteca civica di Palazzo Minucci-Solaini e il Museo etrusco Guarnacci ottengono dunque il riconoscimento di musei di rilevanza regionale.

"Si tratta di un risultato molto importante - dichiarano il Sindaco di Volterra Giacomo Santi e l'assessore alle culture Dario Danti - che premia un grande lavoro di squadra. Un sentito ringraziamento va all'architetto Alessandro Bonsignori, responsabile dell'ufficio cultura e ai direttori della Pinacoteca civica e del Museo Guarnacci Alessandro Furiesi e Fabrizio Buchianti, nonché a tutte le lavoratrici e i lavoratori del nostro sistema museale. Avere i nostri due musei pubblici riconosciuti come strutture di rilevanza regionale ci offre grandi opportunità per sviluppare progetti innovativi e per accedere a nuove linee di finanziamento. Quello di oggi - concludono Santi e Danti - è un ulteriore tassello nel percorso, voluto dalla stessa Regione, per essere nel 2022 la prima Città toscana della Cultura".

"Il riconoscimento di Museo di Rilevanza Regionale è il risultato di anni di lavoro per portare la Pinacoteca ed il Museo Guarnacci ad avere le caratteristiche qualitative tali da rientrare fra i musei che possono eccellere secondo la Regione Toscana. Non si tratta di un riconoscimento dato dalle opere che vi sono conservate o dal numero dei visitatori, ma da una serie di fattori legati al numero e alla qualità dei servizi verso il pubblico, all’osservanza delle regole sulla sicurezza e l’accessibilità, alle caratteristiche del personale e dall’apertura verso i cittadini e le associazioni locali", è stato spiegato.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le positività rilevate tra ieri e oggi sono distribuite tra 12 comuni della provincia. Ricoveri stabili negli ospedali pisani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cultura

Cronaca