QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 15°19° 
Domani 11°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 22 settembre 2019

Attualità sabato 24 gennaio 2015 ore 16:40

Il cinema torna ad essere una multisala

Inaugurata la sala dedicata a Franco Cristaldi. Rapporti distesi tra Consorzio Turistico e Comune. L'appello ai volterrani: "andate al cinema"



VOLTERRA — "Il Comune ha ristrutturato i locali, la Fondazione ha acquistato le vecchie attrezzature, il Consorzio ha comprato la nuova macchina digitale con 60mila, di cui 30mila concessi dalla Regione Toscana con un bando e la restante parte ottenuta grazie ad un fido agevolato della Cassa di Risparmio di Volterra". Claudia Bolognesi, direttore del Consorzio Turistico che gestisce il cinema Centrale di Volterra, spiega così l'operazione che ha permesso la riapertura della seconda sala.
E' stata inaugurata, infatti, ieri nel tardo pomeriggio, 23 gennaio, la Sala Franco Cristaldi del Cinema Centrale di Volterra, dotata di una nuova macchina digitale per la proiezione al passo coi tempi.

Una inaugurazione che sancisce anche la fine di una battaglia tra Comune di Volterra e Consorzio Turistico, gestore della struttura, come hanno ricordato tutti gli intervenuti all'inaugurazione presentati da Luciana Parri, presidente del Consorzio, al termine della proiezione pomeridiana di alcuni video dedicati a Volterra.

"Ciascuno a suo modo ha potuto fare la sua parte - ha detto il sindaco Marco Buselli - tutti siamo animati dalle migliori intenzioni; questo è uno di quei casi in cui due più due non fa quattro, ma qualcosa di più". "Il digitale anche nella seconda sala va a riportare Volterra ad avere quello che aveva cioè una multisala - ha aggiunto - ci abbiamo creduto investendo nelle strutture, ma c'è voluto anche il coraggio del Consorzio Turistico nell'investire in una struttura così importante". "La Cassa di Risparmio e la Fondazione - ha concluso - sono state fondamentali e senza il protocollo d'intesa siglato tra tutte queste parti il cinema non ce l'averebbe fatta".

"Questo è un momento importante - ha sottolineato il presidente della Fondazione Augusto Mugellini - già alcuni anni fa la Fondazione ha investito per dare la possibilità al Comune di acquisite questa struttura. Stasera raggiungiamo un obiettivo importante". "Uniti si vince, disuniti credo che non andiamo molto lontano - ha aggiunto - con l'accordo raggiunto tra Consorzio e Comune, che noi volevamo, anche noi possiamo inserirci per dare il contributo al cinema". "L'augurio - ha concluso - è che queste due sale abbiano la dovuta affluenza di pubblico".

"Tutto è bene quel che finisce bene - ha commentato il direttore della Cassa di Risparmio di Volterra Roberto Pepi - da sempre abbiamo sostenuto il cinema perchè non chiudesse: la scomparsa del cinema a Volterra avrebbe significato una retrocessione da un punto di vista culturale". "Sarebbe stata una sconfitta - ha aggiunto -.e per questo ci abbiamo lavorato tanto. Il cinema però deve rimanere aperto se è frequentato e tutto dipenderà adesso da come la città risponderà".

"Dopo due anni di chiusura la seconda sala riapre al pubblico - ha spiegato Claudia Bolognesi - la scelta di acquistare il proiettore non è stata facile, ma anzi sofferta. Il consiglio di amministrazione del Consorzio ha deciso di farlo innanzitutto per non perdere il contributo della Regione Toscana perchè era l'ultimo possibile per questo genere di iniziativa. Poi per dare anche un senso ai lavori di adeguamento strutturale ultimati dal Comune a fine 2014. Infine, anche per festeggiare i 20 anni del Consorzio".
Un  ringraziamento e un applauso ai volontari dell'associazione Volterra 2006 "che svolgono in maniera puntuale e professionale il servizio di biglietteria".

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata



Tag

Incidente aereo a Bergamo, la corsa nel fuoco dei due soccorritori - La videoscheda

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura