QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°24° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 19 luglio 2019

Attualità lunedì 07 settembre 2015 ore 17:51

In marcia a piedi nudi, per i migranti

Anche il Gruppo Emergency di Volterra organizza un evento in Piazza dei Priori: in contemporanea si manifesterà in tutta Italia



VOLTERRA — "Noi stiamo dalla parte degli uomini scalzi". Inizia così l'appello lanciato da alcuni personaggi dello spettacolo e della cultura a sostegno dei migranti. Un appello che anche il Gruppo Emergency di Volterra raccoglie.

La marcia delle donne e degli uomini scalzi è l'invito a togliere le scarpe e a camminare per esprimere solidarietà verso i migranti, verso chi "ha bisogno di mettere il proprio corpo in pericolo per poter sperare di vivere o di sopravvivere". 

L'appuntamento nazionale è fissato a Venezia per venerdì 11 settembre alle ore 17. In contemporanea si marcerà simbolicamente a piedi nudi anche a Volterra, in Piazza dei Priori.

Perchè i firmatari dell'appello invitano tutti ad aderire alla loro iniziativa, e a organizzare la stessa marcia anche in altre città italiane ed europee. Spiegano che camminare scalzi è un modo per chiedere con forza i primi tre necessari cambiamenti delle politiche migratorie europee e globali: certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, catastrofi e dittature, accoglienza degna e rispettosa per tutti, che vengano chiusi e smantellati tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti e che venga creato un vero sistema unico di asilo in Europa superando il regolamento di Dublino. 

Il Gruppo Emergency di Volterra accoglie questo appello e propone a tutti i cittadini di Volterra e dintorni, associazioni, comitati e tutti quanti vogliano partecipare, nella piazza centrale della città, con una marcia breve lungo le strade intorno la Piazza, per manifestare a piedi scalzi, il sostegno ai migranti che stanno attraversando l'Europa. 

Il gruppo volterrano dell'associazione di Gino Strada propone di partecipare vestiti di azzurro, blu o celeste, o comunque di avere qualcosa di quel colore addosso, per simboleggiare il Mar Mediterraneo. Chiedono anche di preparare dei cartelli o degli striscioni, da portare alla marcia, ma non ci saranno bandiere o altri simboli di associazioni e partiti: "deve essere una Marcia di Uomini e Donne, e bambini, solidali", spiegano.
Per informazioni e contatti: Valeria 349-8821421.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità