comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:47 METEO:VOLTERRA13°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 29 novembre 2020
corriere tv
Guerra civile a Parigi, manifestanti danno fuoco alla Banque de France

Attualità sabato 22 novembre 2014 ore 18:40

Inchiesta sui pediatri: le varie reazioni

Dal ministro Lorenzin al governatore Rossi arrivano i commenti sulla vicenda, ma ci sono anche le mamme che difendono i medici dei loro bambini



VOLTERRA — Sono molte le reazioni e le dichiarazioni di queste ore in merito all'inchiesta dei Nas di Livorno 'Medici low cost' che ha portato agli arresti domiciliari per corruzione 12 pediatri, di cui uno di Volterra, cinque informatori scientifici e il dirigente di un'azienda che produce latte in polvere, con tre imprese coinvolte.

Commenta la vicenda con l'agenzia Ansa, anche il ministro della salute Beatrice Lorenzin parlando di qualcosa di "gravissimo, tanto più perché ha visto coinvolti dei bambini". La ministra però aggiunge che "il problema, sicuramente, è che il costo del latte in polvere è ancora troppo alto e la libera concorrenza non è riuscita a farlo scendere". Una competenza che spetta all'Autority competente, come precisa Lorenzin.

Per il presidente della Toscana Enrico Rossi "non si può consentire che pochi gettino un ombra sulle decine di migliaia di lavoratori che tutte le mattine fanno coscienziosamente il proprio lavoro" (vedi il video in fondo alla pagina).
Anche dall'Asl 5 e dall'Ordine dei medici dure dichiarazioni e l'annuncio della sospensione (clicca qui per il testo completo).
Intervengono sulla vicenda anche Adriano Amadei, segretario di Cittadinanzattiva e Domenico Gioffrè coordinatore del Tribunale per i diritti del malato, entrambi della Regione Toscana. "E' sconcertante - dichiarano in una nota - che si lucri sulla salute dei bambini, speculando sui sempre più magri e precari bilanci delle loro famiglie". "L'immediata e cautelativa sospensione dei professionisti da parte delle Aziende sanitarie incontra il nostro totale favore - scrivono ancora - occorre restituire serenità alle famiglie". "I casi di corruzione - affermano - siano isolati e severamente puniti".

Al di là delle numerose voce di condanna, ci sono però alcune mamme in difesa dei medici accusati di aver favorito l'uso del latte artificiale in cambio di viaggi, cellulari, pc, televisori e altri costosi elettrodomestici forniti dalle aziende produttrici. Sui social network, anche per quanto riguarda Volterra e la Valdicecina, sono in molti a difendere i medici coinvolti. Altri preferiscono attendere l'evolversi delle indagini ed il percorso della magistratura. Quello che è certo è che questa vicenda continuerà a far discutere. 

La dichiarazione di Rossi


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Cronaca

Attualità