QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13°22° 
Domani 10°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 19 aprile 2019

Attualità martedì 06 ottobre 2015 ore 16:57

La bellezza della diversità

Nell’arte, nella poesia, nel gusto e nella giustizia: cinque appuntamenti nell’ambito del cartellone dedicato alla Settimana della Cultura



VOLTERRA — Il 10,11 e 17 ottobre nella città etrusca gli appuntamenti ideati da Daria e Stefano Brizi nell’ambito della manifestazione promossa dal Comune di Volterra con il patrocinio della Regione Toscana. Il tema sarà “La bellezza della diversità” nell’arte, nella poesia, nel gusto e nella giustizia

“La bellezza della diversità”, per la direzione artistica di Fabio Zumpano, prenderà il via sabato 10 ottobre alle 16 a Palazzo Viti con la presentazione del progetto “La bellezza della diversità in musica e poesia”. All’incontro, interverranno l’avvocato Stefano Brizi; Massimo Seriacopi, docente di lettere e dottore in filologia dantesca all’Università di Firenze; Alessandra Calcagnini, docente di lettere; l’attrice Paola Lambardi e Aldo Martolini alla chitarra e Jamie Marie Lazzara al violino. 

"Il progetto si basa sulla necessità di considerare il concetto della ‘bellezza della diversità’ come strumento per valutare la possibilità di un miglioramento sociale, convinti che un’abitudine al bello tenda al bene – spiega l’ideatore dell’iniziativa Stefano Brizi – e individua la città di Volterra come microcosmo rappresentativo di fenomeni sociali da sempre tesi a considerare la “diversità”: la storia di Volterra ha da sempre dimostrato un’attenzione per il diverso con il susseguirsi storico delle culture Villanoviane, etrusche, romane, medievali e poi rinascimentali, con l’esistenza di ideali anarchici, con l’importante resistenza ai regimi totalitari, il manicomio, il carcere, la presenza di stranieri che per necessità lavorative o per il fascino dei luoghi stabiliscono a Volterra la propria dimora".

Domenica 11 ottobre è invece in programma l’inaugurazione della mostra dal titolo “La bellezza della diversità è nelle mani dell’arte” (ore 16 – Palazzo Minuicci Solaini). Al vernissage interverranno Gianni Garrera, filologo musicale; Aldo Martolini alla chitarra; Leonardo Barbafiera al sassofono; Stefano Ghelli al basso; il pittore Antonio D’Amico; il pittore e scultore Pino Savoia; il fotografo Ugo Smurra; la decoratrice, ceramista e pittrice Ilaria Tognarini; l’alabastraia Silvia Provvedi, il maestro orafo Luca Casini e il maestro orafo Giovambattista Spadafora. 

Sabato 17 ottobre al Museo Guarnacci (ore 18,30) è in programma l’ultimo appuntamento con “La bellezza della diversità è una questione di giustizia” con introduzione dell’avvocato Stefano Brizi e interventi della Dott.ssa Anna Carta, ex giudice di pace di Volterra; Dr. Giorgio D’Alessandro, psicologo; Ing. Luciano Vagni, etruscologo.

Sabato 10 e domenica 11 ottobre sono anche in programma due cene organizzate ad hoc per l’occasione al Ristorante Torre del Porcellino, dal titolo “La bellezza della diversità è una questione di gusto” in collaborazione con Innocenti Wines e Chef Barbieri. 

La Settimana della Cultura, entro cui si inserisce questo evento, è in programma a Volterra dall’8 al 18 ottobre. Ha per tema "Cogito Ergo Sum" ed  è promossa dall’amministrazione comunale con il patrocinio della Regione Toscana e realizzata in collaborazione con Club Unesco di Volterra e la Pro Loco. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Elezioni

Attualità