Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA14°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Vicenza, allagata la zona dello stadio, le immagini dal drone

Attualità sabato 28 gennaio 2017 ore 09:00

Perché studiare i classici

Sala del Maggior consiglio del Comune di Volterra

Un incontro con il professore e filologo Maurizio Bettini ha messo in evidenza l’importanza di conoscere i Greci e i Romani



VOLTERRA — Studiare il greco e il latino non significa solo apprendere una lingua, ma entrare in confidenza con una cultura che è alla base della nostra storia e del nostro modo di pensare all’uomo e ai rapporti tra cittadino e stato. La classicità è una palestra per pensare alle diverse identità e all’articolazione del mondo. Studiare i Greci e i Latini serve a mettersi in gioco e a diventare contemporanei di chi ci ha preceduto e di chi vive con noi l’avventura dell’esistenza.

Questi sono alcuni dei concetti emersi durante l’incontro dal titolo A che servono i Greci e i Romani? che si è svolto giovedì 26 gennaio nella sala del Maggior Consiglio del Comune di Volterra. Il professor Maurizio Bettini, ordinario di Filologia classica all’Università di Siena, in modo diretto e volutamente non accademico, ha saputo stimolare un dibattito che ha permesso di stabilire la centralità degli studi classici e l’esigenza di un loro profondo rinnovamento didattico.

Alla tavola rotonda, moderata da Viola Luti, hanno partecipato l’assessore alla cultura del Comune di Volterra, Alessia Dei; il Dirigente Scolastico dell’IIS Carducci di Volterra, Gabriele Marini; la professoressa del Liceo Classico Lucia Ghilli; l’ex allievo d’eccellenza della scuola e attualmente iscritto al primo anno di Lettere Antiche dell’ateneo pisano, Gabriele Di Paolantonio.

Alla riflessione del docente è seguito un dibattito che ha permesso un’ampia analisi dello stato attuale degli studi classici del nostro paese.

Questa iniziativa si colloca all’interno di un calendario di eventi per celebrare gli 80 anni del Liceo Classico Carducci di Volterra che rappresenta per la città una ricchezza e un punto di riferimento culturale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ancora piogge sulla Toscana: per la giornata di oggi è stato emesso un codice giallo che interessa anche la provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità