comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:VOLTERRA13°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Morto Maradona, quando si raccontò a Kusturica: «La droga? Immaginati che giocatore sarei stato senza cocaina»

Attualità giovedì 20 agosto 2020 ore 17:16

Rifiuti, buoni dati dalla raccolta "porta a porta"

Soddisfazione in Comune per i primi dati sui risultati del nuovo servizio. Il vicesindaco Fabiani auspica un ulteriore passo avanti



POMARANCE — "Sono stati sottoposti all'Amministrazione i primi dati ufficiali sul nuovo servizio di raccolta rifiuti 'porta a porta' - hanno fatto sapere dal palazzo municipale -  e il risultato è un evidente aumento della raccolta differenziata".

"La raccolta differenziata del vetro - è stato specificato - ha infatti consentito il raddoppio della quantità di imballaggi recuperati. Si è pertanto passati dalle quasi 21 tonnellate del Luglio 2019 alle oltre 40 dello stesso periodo di quest'anno. Per quanto concerne la raccolta della carta si evidenzia invece un incremento del 40%. La quantità di Rifiuto Umido Organico, oggetto per la prima volta di raccolta separata, si attesta invece a circa 30 tonnellate. A fronte di tutto ciò, tenuto anche conto dell'incremento del numero di compost consegnati nonché della definitiva eliminazione di tutto quello che finiva impropriamente nei cassonetti, emerge una diminuzione complessiva dei rifinii pari a circa il 10%.  Per conseguenza i Rifiuti non Differenziati condotti in discarica sono passati dalle circa 150 tonnellate/mese del 2019 alle attuali 40 tonnellate, evidenziando così una riduzione di oltre il 70%".

"Grazie all'impegno dei cittadini che stanno rispondendo positivamente alla nuova raccolta differenziata - ha commenta il vicesindaco con delega all'ambiente Nicola Fabiani - ci stiamo attestando attorno 80% di Raccolta Differenziata. Un dato rilevante che però non ci basta. Lo scopo e raggiungere e possibilmente superare il 90%, un risultato che sarà possibile anche grazie all'acquisto di un Isola Ecologica Mobile, al potenziamento del servizio di raccolta degli Oli esausti e abiti usati, ad una migliore gestione dei mercati e delle manifestazioni". 

"Considerando tutte le iniziali incertezze connaturate al cambio radicale della raccolta e alle difficoltà derivanti dall'emergenza sanitaria - ha concluso Fabiani -, i margini di miglioramento sono evidenti soprattutto per quanto concerne la capacità di differenziare in modo ancora più puntuale al fine di rientrare nelle fasce di qualità più alte e riceverne maggiori benefici".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Attualità

Cultura