comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:VOLTERRA-2°8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 18 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calenda telefona in diretta, Mastella si alza e se ne va: lo scontro in diretta da Lucia Annunziata

Attualità sabato 03 ottobre 2015 ore 19:25

Royalties Solvay: Pieroni dalla sottosegretaria

De Micheli si è dichiarata disponibile ad esaminare la questione nelle sue diverse sfaccettature, per giungere all'obiettivo richiesto



VOLTERRA — "Occorre avviare rapidamente il confronto con il Governo per introdurre nella prossima legge di stabilità una norma che consenta di destinare al territorio le royalties che Solvay versa annualmente ai Monopoli di Stato per l'estrazione del salgemma". Queste le dichiarazioni del consigliere regionale del Gruppo Pd Andrea Pieroni, all'indomani dell'incontro con Paola De Micheli, Sottosegretaria al Ministero dell'Economia e delle Finanze, con delega, tra l'altro proprio all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

La richiesta, formulata più volte dal sindaco di Volterra Marco Buselli è che resti sul territorio una parte delle royalties che Solvay versa per l'estrazione del salgemma.

"La Sottosegretaria De Micheli - continua Pieroni - si è dichiarata disponibile ad esaminare la questione nelle sue diverse sfaccettature, per giungere all'obiettivo fortemente richiesto dalle istituzioni e da tutto il territorio volterrano". 

"La Regione farà la propria parte - ha aggiunto Pieroni - ripartendo da quanto già fatto nella precedente legislatura regionale, quando l'assessore Bramerini formalizzò al Ministero tale richiesta".
"Per l'estrazione del salgemma - prosegue la mota - Solvay paga annualmente allo Stato royalties pari a circa un milione e mezzo di euro, che potrebbero essere utilmente investiti su un territorio, quello dell'Alta Val di Cecina, colpito duramente da crisi industriali e aziendali che ne stanno gravemente compromettendo i livelli occupazionali".
"Anche di questo dovrà occuparsi la Commissione istituzionale per la ripresa economico-sociale della Toscana costiera - conclude Pieroni - che proprio ieri ha iniziato i propri lavori, dovendosi occupare oltreché della Toscana litoranea anche dello sviluppo delle aree interne".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

L'EDITORIALE