Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:17 METEO:VOLTERRA6°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 06 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, la lezione di Burioni: «Il vaccino ha salvato 500 mila vite in Europa. Vogliatevi bene e vaccinatevi»

Attualità lunedì 29 dicembre 2014 ore 14:09

Rubano due maiali per le feste di Natale

Furto in una azienda del territorio: quegli animali erano destinati non alla macellazione, ma all'allevamento a scopo riproduttivo. Il rammarico dei proprietari



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — Una mattina di fine novembre, l'allevatore è arrivato al podere, nelle campagne di Castelnuovo Val di Cecina, dove tiene i suoi maiali allevati per il consumo familiare. Ma ha trovato una brutta sorpresa: mancava una femmina giovane di circa 50 chili. L'uomo ha subito visto che c'erano delle tracce di sangue nei pressi del fabbricato. Il che lasciava intendere come l'animale fosse stato portato via dal recinto e ucciso sul posto.

Forse un furto legato alla profonda crisi che colpisce molte famiglie in questo ultimo periodo anche in Val di Cecina. Tuttavia, alcune settimane dopo, altra amara scoperta per i titolari dell'azienda agricola a gestione familiare: un altro maiale era sparito. E' stata rubata, infatti, pochi giorni fa, un'altra giovane fattrice, cioè una femmina di pochi mesi destinata all'allevamento a scopo riproduttivo. In questo caso, l'animale, di circa 50 chili, è stato tirato fuori dal recinto, trascinato per qualche centinaio di metri e poi ucciso, come si è potuto capire dalle tracce di sangue.

L'allevatore, che tiene questi esemplari per il consumo domestico, ha così deciso di sporgere denuncia alla locale stazione dei carabinieri. Resta, tuttavia, il forte rammarico per questi episodi. Sicuramente chi ha agito conosceva bene la zona e sapeva che i maiali si trovano lì da tempo e che, non essendoci abitazioni nei paraggi, avrebbe potuto agire indisturbato, probabilmente durante la notte.

Un furto non troppo insolito: negli anni precedenti già altre famiglie della zona erano state vittime dei ladri di maiali. Ladri che si assumono anche il rischio di mangiare animali sui quali ancora non sono stati eseguiti i dovuti controlli. Infatti, a seguito delle positività per trichinella, riscontrate negli ultimi periodi in Toscana, la Regione ha emanato precise disposizioni per la macellazione domiciliare di suini ed ovi-caprini per uso familiare. In particolare, secondo la normativa vigente, tutti i suini macellati a domicilio per uso familiare devono essere sottoposti ad esame trichinoscopico; in attesa dell’esito dell’esame le carni non possono essere consumate se non dopo approfondita cottura.

Un rischio che chi ha portato via gli animali dalla stalla sembra pronto ad assumersi, dato che difficilmente potrà rivolgersi alla Usl 5 per chiedere di effettuare esami sui maiali non suoi.

@Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​I nuovi contagiati dal coronavirus risiedono in gran parte nella zona del capoluogo ma ci sono casi anche in Valdera e nel comprensorio del Cuoio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità