Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:09 METEO:VOLTERRA13°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Come funziona il vaccino Johnson&Johnson in arrivo in Italia. A differenza degli altri è monodose

Attualità sabato 07 marzo 2015 ore 10:40

Sulla vecchia ferrovia

​In Val di Cecina si cammina, si pedala, si cavalca lungo il tracciato della vecchia ferrovia, che collegava Saline di Volterra con il colle etrusco



VOLTERRA — Una giornata di escursioni per far rivivere i treni storici e le linee dismesse, ma anche per rilanciare lo sviluppo del viaggio intermodale. Si festeggia domani, domenica 8 marzo, anche a Volterra la Giornata nazionale delle ferrovie dimenticate, l'appuntamento organizzato dalle associazioni ambientaliste riunite nella Confederazione mobilità dolce (Co.Mo.Do.), con il patrocinio morale del Patrimonio Unesco, del ministero dell'Ambiente e della Fondazione Ferrovie dello Stato. Una iniziativa nazionale volta a sensibilizzare le istituzioni sullo stato in cui vertono stazioni e ferrovie dismesse e ragionare di mobilità e territorio. 
In Val di Cecina domenica si cammina, si pedala, si cavalca, lungo il tracciato della vecchia ferrovia, che collegava Saline di Volterra con Volterra. La tratta interessata è di circa 10 chilometri e il trekking, in partenza da Saline, terminerà in Piazza dei Priori di Volterra. E' possibile poi rientrare a Saline: con mezzi propri o con l'autobus e c'è anche un bus navetta che trasporterà i partecipanti da Volterra a Saline (prenotazioni presso Pro Volterra Piazza dei Priori, 10 - tel: 0588-86150).
"Le linee dismesse sono legate alla storia del paese e ne raccontano lo sviluppo- si legge in una nota degli organizzatori - sono parte integrante dei territori e, a seconda delle necessità locali, vanno sfruttate per mettere in pratica una riconversione sostenibile". Si possono trasformare in 'vie verdi' sulle quali pedalare, passeggiare e andare a cavallo oppure rimettere in attività per rilanciare e potenziare il trasporto ferroviario pendolare. Come è accaduto anche con la linea Cecina-Saline di Volterra.

Legambiente, che aderisce alla Confederazione, ricorda che in Italia "sono ormai chiusi piu' di 1.189 chilometri di rete ferroviaria 'storica' per i pendolari e richiama l'attenzione delle istituzioni sulla drammatica situazione dei treni regionali, tra disservizi".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'epicentro è stato localizzato nel comune di Castelnuovo Valdicecina. Il sisma si è verificato nel corso della notte appena trascorsa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca