comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:VOLTERRA8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 03 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte: «Spostamenti tra regioni vietati dal 21 dicembre al 6 gennaio»

Attualità sabato 07 marzo 2015 ore 10:40

Sulla vecchia ferrovia

​In Val di Cecina si cammina, si pedala, si cavalca lungo il tracciato della vecchia ferrovia, che collegava Saline di Volterra con il colle etrusco



VOLTERRA — Una giornata di escursioni per far rivivere i treni storici e le linee dismesse, ma anche per rilanciare lo sviluppo del viaggio intermodale. Si festeggia domani, domenica 8 marzo, anche a Volterra la Giornata nazionale delle ferrovie dimenticate, l'appuntamento organizzato dalle associazioni ambientaliste riunite nella Confederazione mobilità dolce (Co.Mo.Do.), con il patrocinio morale del Patrimonio Unesco, del ministero dell'Ambiente e della Fondazione Ferrovie dello Stato. Una iniziativa nazionale volta a sensibilizzare le istituzioni sullo stato in cui vertono stazioni e ferrovie dismesse e ragionare di mobilità e territorio. 
In Val di Cecina domenica si cammina, si pedala, si cavalca, lungo il tracciato della vecchia ferrovia, che collegava Saline di Volterra con Volterra. La tratta interessata è di circa 10 chilometri e il trekking, in partenza da Saline, terminerà in Piazza dei Priori di Volterra. E' possibile poi rientrare a Saline: con mezzi propri o con l'autobus e c'è anche un bus navetta che trasporterà i partecipanti da Volterra a Saline (prenotazioni presso Pro Volterra Piazza dei Priori, 10 - tel: 0588-86150).
"Le linee dismesse sono legate alla storia del paese e ne raccontano lo sviluppo- si legge in una nota degli organizzatori - sono parte integrante dei territori e, a seconda delle necessità locali, vanno sfruttate per mettere in pratica una riconversione sostenibile". Si possono trasformare in 'vie verdi' sulle quali pedalare, passeggiare e andare a cavallo oppure rimettere in attività per rilanciare e potenziare il trasporto ferroviario pendolare. Come è accaduto anche con la linea Cecina-Saline di Volterra.

Legambiente, che aderisce alla Confederazione, ricorda che in Italia "sono ormai chiusi piu' di 1.189 chilometri di rete ferroviaria 'storica' per i pendolari e richiama l'attenzione delle istituzioni sulla drammatica situazione dei treni regionali, tra disservizi".



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità