QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12°13° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità martedì 28 ottobre 2014 ore 15:53

Tanti visitatori per Volterragusto

Domenica la Contrada di Santo Stefano ha vinto il 'Palio dei Caci Volterrani' e per il prossimo week end la manifestazione continua con il Premio Jarro



VOLTERRA — E' stato un successo il primo week end di Volterragusto, la manifestazione in programma a Volterra anche dal 31 ottobre al 2 novembre prossimi. Questo primo fine settimana di programmazione, ha avuto il suo momento clou nel 'Palio dei Caci Volterrani', che domenica 26 ottobre è stato vinto dalla Contrada Santo Stefano, che ha preceduto sul podio le Contrade Porta all’Arco-Sant’Alessandro e San Giusto. 
Il pittoresco appuntamento in costume inserito ormai da diversi anni nell’albo regionale delle rievocazioni storiche, si è svolto lungo il percorso allestito nella centrale Via Franceschini. Le Contrade volterrane si sono date battaglia nel far ruzzolare la propria forma di pecorino oltre il traguardo nel minor tempo possibile. La premiazione dei concorrenti da parte del Sindaco di Volterra, Marco Buselli, è stata anche l’occasione per festeggiare un altro importantissimo traguardo tagliato da Volterra: quello che ha visto il recente riconoscimento della DOP (Denominazione di Origine Protetta) per il Pecorino delle Balze Volterrane, uno dei prodotti caseari simbolo di quest’angolo di Toscana che. Il marchio verrà ripresentato al pubblico, con tanto di degustazione venerdì 31 ottobre alle 18 nella Sala Melani a Volterra, con il secondo weekend dedicato a Volterragusto.
Altri tre giorni all’insegna di tartufo bianco e specialità enogastronomiche del territorio, ma anche spettacoli e iniziative pensate per tutta la famiglia. Fra i momenti più attesi si rinnoverà anche quest’anno con il patrocinio del C.P. Club Unesco Volterra la consegna del Premio Letterario Jarro, in programma sabato 1 novembre alle 18 nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo dei Priori. 
JARRO è lo pseudonimo di Giulio Piccini: giornalista, critico teatrale, buongustaio ed esperto cuoco. Di origine volterrana, fu animatore della vita culturale fiorentina a cavallo fra otto e novecento. Autore di quattro Almanacchi gastronomici, deliziò i cultori della cucina toscana con: “ricette, meditazioni, facezie e storielle culinarie”. Questi suoi ricettari divennero in in breve tempo vere e proprie guide per osterie, trattorie, ristoranti e alberghi.
Il premio è rivolto a chi, in ambito professionale, si sia distinto per l’attività di divulgazione della cultura della buona tavola. Quest’anno sarà premiato Roberto RABACHINO, giornalista, sommelier e scrittore. La premiazione sarà preceduta dalla consegna da parte dell’Associazione Tartufai dell’alta Valdicecina di un riconoscimento a Yuri Balletta, ragazzo quattordicenne di Volterra e tartufaio più giovane d'Italia.



Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Attualità