QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 21°22° 
Domani 21°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 26 agosto 2019

Spettacoli lunedì 08 giugno 2015 ore 12:42

Teatro: cittadini in scena con Aniello Arena

Immagine di repertorio

Laboratori per costruire lo spettacolo che l'attore presenterà alla prossima edizione del Festival VolterraTeatro, dal 20 al 26 luglio



VOLTERRA — Manca poco più di un mese alla XXIX edizione del Festival VolterraTeatro che quest'anno avrà luogo dal 20 al 26 luglio. Ma il lavoro sul territorio è già partito da tempo. "Uno dei compiti principali di un festival e di chi opera nella cultura, infatti - spiegano gli organizzatori - è principalmente quello di formare un pubblico consapevole e partecipe". Con questa convinzione da sempre il direttore artistico Armando Punzo e lo staff organizzativo di Carte Blanche promuovono iniziative che muovono in questa direzione.

Già dallo scorso anno è attivo il laboratorio teatrale condotto dalla compagnia Archivio Zeta, che sta coinvolgendo oltre quaranta partecipanti di tutte le età. E mercoledì 10 giugno parte un nuovo progetto che va verso la direzione di pensare-creare-fare teatro insieme a non professionisti. Protagonisti saranno lo stesso Armando Punzo e Aniello Arena, il pluripremiato attore della Compagnia della Fortezza e del film “Reality” del regista Matteo Garrone. Dopo quasi quindici anni di successi con la Compagnia della Fortezza, dopo le apparizioni sul grande schermo e il Gran Prix a Cannes 2012, dopo un nastro d'argento come miglior attore italiano 2013, è tempo per Arena, di cimentarsi, sotto la conduzione drammaturgica e registica di Punzo, in un attesissimo lavoro da presentare, in forma di studio, nell'ambito del prossimo VolterraTeatro. In questo nuovo progetto, l'attore dialoga con se stesso, con le sue maschere, le sue metamorfosi, le figure ormai storiche a cui ha dato vita negli anni, con le parole e i pensieri che hanno innescato, guidato, modellato il suo personale atto di sospensione, il suo straordinario percorso artistico, filosofico e umano.

"Il percorso creativo che porterà alla realizzazione di questo nuovo lavoro - spiegano da VolterraTeatro - muove dal bisogno di trovare un nuovo interessante interlocutore, il pubblico, per tentare un esperimento di creazione artistica collettiva, in cui il lo spettatore non si limiti ad assistere all'esito di un'opera teatrale, ma partecipi alla creazione dello spettacolo stesso. Armando Punzo, quindi, chiede, secondo una peculiare pratica di coinvolgimento attivo del pubblico nei processi creativi, proposta dall'intero festival, che ad accompagnare l'attore nel percorso di composizione drammaturgica, siano gli spettatori stessi".

Attraverso una serie di incontri-prove, i partecipanti saranno interlocutori diretti del regista e dell'attore, protagonisti attivi della formazione di pensieri, nonché testimoni privilegiati della magia della nascita di un nuovo spettacolo teatrale. Gli incontri serali, a cadenza settimanale, inizieranno questa settimana e saranno organizzati tra Pomarance e Volterra - un incontro a settimana in ciascuna delle due città– e aperti a tutti. I primi appuntamenti sono programmati presso il Teatrino de Larderel di Pomarance mercoledì 10 giugno ore 21,15 e al Teatro di San Pietro di Volterra giovedì 11 giugno ore 21,15. La partecipazione è libera e gratuita.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cultura

Attualità

Attualità