Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Cultura domenica 20 luglio 2014 ore 16:25

Un desiderio condiviso: i volterrani raccontano la ferita

Arriva #crowdesire, una campagna di crowdfunding a VolterraTeatro: video dei cittadini ed una raccolta fondi per ricostruire il muretto di Via Lungo le Mura



VOLTERRA — Alle ore 22 del 25 luglio dal luogo della Ferita, Piazzetta dei Fornelli a Volterra, sarà un lancio di lanterne ad inaugurare la grande campagna di crowdfunding che accompagna l'intero progetto “La Ferita” intorno al quale ruota la ventottesima edizione del Festival VolterraTeatro.

#crowdesire. L'hashtag che accompagna questa iniziativa è #crowdesire che nasce dalla fusione di crowd (gente) e di desire (desiderio), cioè desiderio condiviso, quello di ricostruire il muretto di Via Lungo le Mura con i soldi raccolti, scelto perchè simbolo  della vita sociale e del fermento artistico del luogo.

I video dei volterrani. Su Facebook è stato creato un gruppo dedicato a #crowdesire, in cui vengono raccolte testimonianze video dei cittadini di Volterra che raccontano come hanno vissuto in prima persona 'la ferita' ed il significato che ha assunto quel crollo. per partecipare al progetto di ricostruzione del "muretto" di via Lungo Le Mura è sufficiente fare un video con smartphone o tablet di massimo 30 secondi rispondendo alle domande: "Cosa ha significato per te la ferita che ha subito Volterra con il crollo delle mure medievali del 30 gennaio 2014?" e "Qual è il messaggio che vuoi lanciare in rete invitando le altre persone a partecipare alla raccolta fondi?". Il video sarà poi condiviso nel gruppo Facebook #crowdesire.

Il lancio delle lanterne. Dalle ore 12.00 del 25 luglio Officinae Efesti, la compagnia ideatrice e responsabile del progetto, sarà in Piazza dei Priori, all'info point la Ferita, per cominciare la distribuzione delle lanterne e avviare la raccolta fondi che proseguirà per tutto il fine settimana e andrà avanti sul web anche dopo la conclusione del festival.
La sera del 25 luglio, centinaia di lanterne voleranno in alto nel cielo di Volterra, attraverso il rito del Khom loy: i presenti che affideranno simbolicamente al cielo un desiderio per Volterra, potranno partecipare con un contributo economico alla ricostruzione di quel pezzo di città franato il 30 gennaio 2014 e registrare anche loro un brevissimo video da diffondere sul web per estendere l’appello e la rete di solidarietà dalla piazza all’etere, dalla comunità reale a quella virtuale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su 17 nuove positività al coronavirus accertate nelle 24 ore in provincia di Pisa una riguarda il territorio dell'Alta Valdicecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca