Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:VOLTERRA19°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Spettacoli venerdì 28 febbraio 2014 ore 22:12

Uno spettacolo dedicato al campo di concentramento in Maremma

"Roccatederighi, una storia Italiana" è una rappresentazione teatrale realizzata ​della compagnia teatrale dell'Istituto Niccolini di Volterra in collaborazione con la band Etruschi From Lakota



Domenica 2 marzo 2014 alle ore 17,30 appuntamento a Pomarance al Teatro dei Coraggiosi con lo spettacolo teatrale Roccatederighi, una storia Italiana
Lo spettacolo, che si inserisce nell'ambito delle celebrazioni del Comune di Pomarance per il Giorno della Memoria, è realizzato della compagnia teatrale Picc-Nicc dell'istituto .I.T.C. e G. F. Niccolini di Volterra, diretta dal professor Alessandro Togoli, in collaborazione con gli Etruschi From Lakota, band emergente del territorio.
Si tratta di uno spettacolo teatrale dedicato alla storia del campo di concentramento maremmano di Roccatederighi. Quella che i ragazzi mettono in scena è una storia vera, basata su documenti accertati. Ma è anche una storia poco conosciuta, dimenticata.
Roccatederighi è una frazione del Comune di Roccastrada, in Provincia di Grosseto. Un campo di concentramento di ebrei posto in un luogo insolito: la residenza estiva del Seminario Vescovile di proprietà della Diocesi di Grosseto. Non requisita, ma data in affitto ai conduttori del campo, tutti fascisti italiani.
Una storia con tanti interrogativi rappresentata in uno spettacolo che non dà giudizi, ma espone solo fatti, conosciuti attraverso l’esame di molti documenti originali. 
La messa in scena concede poco allo spettacolo, ma è soprattutto da ascoltare, per riflettere e giudicare.
Le ricerche sulla vicenda sono state seguite dagli studenti dell’ITC Niccolini guidati dal professor Alessandro Togoli, aiutato da Aldo Montalti, di Follonica, studioso della storia grossetana contemporanea. Il testo che ne è derivato è stato scritto da Togoli e dagli studenti, ma sono inseriti anche documenti ufficiali.
La rappresentazione è stata molto arricchita e ravvivata da musiche originali composte da Simone Sandrucci, un giovane chitarrista e musicista pomarancino, che ha suonato con il batterista Luigi “Rasta” Ciampini e con il bassista Diego Woz Ribechini. I tre fanno parte del gruppo emergente Etruschi from Lakota, ma tutti e tre i ragazzi sono ex studenti del Niccolini.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Politica

CORONAVIRUS