Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:01 METEO:VOLTERRA19°33°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Da Salis a Rackete, tra debuttanti e uscenti il primo giorno al Parlamento Ue
Da Salis a Rackete, tra debuttanti e uscenti il primo giorno al Parlamento Ue

Sport giovedì 09 maggio 2024 ore 20:00

Il Giro tinge di rosa le strade della provincia

Il passaggio da Corso Matteotti a Cascina

Dal Pisano alla Valdera fino a Volterra: la sesta tappa, vinta da Sanchez, ha riportato sul territorio la corsa più importante d'Italia



PROVINCIA DI PISA — Una carovana rosa ha invaso la provincia di Pisa per la sesta tappa del Giro d'Italia 2024, che ha portato i ciclisti in gara a percorrere le strade non solo del Pisano, ma anche della Valdera e dell'Alta Valdicecina, con Volterra protagonista nonostante il grande dolore per il crollo delle mura all'altezza di Porta San Felice di qualche giorno fa, che aveva messo in dubbio il passaggio.

La tappa, con la volata dell'ultimo chilometro, ha regalato la vittoria a Pelayo Sanchez, ciclista per la Movistar Team, che ha bruciato sul finale Julian Alaphilippe, atleta francese che corre per la Soudal Quick-Step, e l'australiano Luke Plapp, in gara con il Team Jayco AlUla.

I ciclisti, com'era annunciato, hanno iniziato la tappa da Torre del Lago, per procedere poi verso i Comuni dell'area pisana: da Vecchiano a San Giuliano Terme, passando poi per il territorio comunale di Calci, di Vicopisano, con un suggestivo passaggio anche all'ombra della Torre di Caprona, e a Cascina, dove il gruppo ha anche attraversato Corso Matteotti. 

Il Belvedere di Torre del Lago alla partenza

Il passaggio a San Giuliano Terme

Il gruppo a Calci

I ciclisti e la Torre di Caprona sullo sfondo

Quindi, il passaggio anche in Valdera, con l'arrivo tra Fornacette e Calcinaia, quindi a Ponsacco, con il blocco temporaneo dell'ingresso in FiPiLi per il passaggio dei ciclisti anche dalla zona di Gello di Pontedera. Da lì, il serpentone su due ruote si è spostato nel territorio comunale di Terricciola, passando da La Rosa, e in quello di Lajatico, con la puntata su La Sterza.

Il passaggio a Gello

I ciclisti a La Sterza

Piazza dei Priori e la carovana rosa

Infine, per quel che riguarda la provincia pisana, è stata la volta di Volterra, dove il crollo ha cambiato il percorso all'ultimo momento: arrivo dalla SS 439, quindi sulla provinciale Volterrana e da via Eugenio Barsanti, passando dalla Porta di San Francesco e l'arrivo, successivo, in piazza dei Priori per il Gran Premio della Montagna.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno