comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°29° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 14 luglio 2020
corriere tv
Disinnesco bomba a Campo Ligure: le operazioni del Genio Militare

Politica sabato 14 gennaio 2017 ore 08:00

Buselli di nuovo all'attacco sulla sanità

Il sindaco di Volterra se la prende col segretario comunale dell'unione del Pd Davide Bettini. recentemente diventato consigliere comunale



VOLTERRA — "Ho l'impressione che con Bettini torniamo anni luce indietro sulla questione sanità, rispetto alle posizioni che aveva maturato Paterni assieme a Volterra Futura, in questo inizio mandato".

Lo dice il primo cittadino di Volterra Marco Buselli in riferimento alla presa di posizione del neo consigliere comunale, dopo la fuoriuscita dal consiglio di Paterni ( sconfitto proprio da Buselli nella corsa a sindaco )  e segretario locale del Pd.   

"Il primo comunicato sulla sanità dopo la fuoriuscita di Paterni è emblematico e lo stile, marcato dal disertare gli incontri pubblici sul tema, ancora di più. Del resto Bettini aveva detto in un incontro organizzato dal Pd locale qualche tempo fa, che non si sarebbe certo strappato i capelli se avessero accorpato la zona distretto Alta Valdicecina a quella di Pontedera. 

Infatti dal Pd c'è un silenzio tombale sull'argomento, come pure non si conosce la posizione ufficiale dei Consiglieri regionali di maggioranza della zona", rincara Buselli.

"Posizione che, come quella degli altri gruppi politici, avremo modo di vedere in Consiglio regionale, al momento della votazione, e che racconteremo poi ai cittadini.

Intanto come sindaci di San Sepolcro, Bibbiena e Volterra, abbiamo ottenuto la possibilità di un incontro preliminare con il presidente della commissione sanità regionale Scaramelli. A questo seguirà, come spero, una vera e propria audizione in Terza Commissione, per esporre le nostre ragioni.

Sull'Ospedale il Pd locale getta acqua sul fuoco, affermando ufficialmente, attraverso il proprio comunicato, che "la Regione Toscana non ha intenzione di ridurre ulteriormente la rete ospedaliera e che quindi la chiusura dell'Ospedale di Volterra è proprio fuori discussione".

Prendiamo atto con piacere di questa perentoria affermazione, ma la misureremo con i fatti reali. Se Ortopedia e Chirurgia verranno chiuse il fine settimana o non verrà tutelata, anche rivedendola con la guardia attiva anestesiologica, l'intensività delle cure, di fatto si andranno a minare i capisaldi dell'Ospedale, che è, come abbiamo sempre ribadito, un unicum articolato e complesso, fra Ospedale di base, Auxilium, Inail e Rems, su cui, come tale, abbiamo elaborato le nostre proposte", chiude il sindaco di Volterra.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca