Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:50 METEO:VOLTERRA11°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 08 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Meghan da Oprah: «Mi vergognavo a dirlo, ma non volevo più essere viva»

Attualità giovedì 19 novembre 2015 ore 16:15

Confcommercio: "Esclusi dagli eventi di Natale"

L'associazione di categoria scrive una lettera al sindaco Buselli e chiede le dimissioni dell'assessore Baruffa: "scorrettezza istituzionale assoluta"



VOLTERRA — E' stato presentato ieri, 18 Novembre, a Volterra il calendario delle iniziative di Natale organizzate da Comune, Confesercenti Toscana Nord e Centro Commerciale Naturale Volterra, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra.

Confcommercio non ci sta e scrive una lettera indirizzata al sindaco di Volterra Marco Buselli sulla vicenda, firmata dal direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli, dal presidente dell'Area Vasta Alessandro Simonelli e dal presidente del direttivo di Volterra Marco Socchi.

L'associazione di categoria parla di "stupore misto ad incredulità" a proposito della conferenza stampa "convocata dall'assessore al commercio Gianni Baruffa per la presentazione del programma di eventi per le prossime festività natalizie, dimenticandosi di coinvolgere Confcommercio Provincia di Pisa". Non solo: Confcommercio sostiene che è stato fatto "realizzare un volantino promozionale in cui la nostra associazione è esclusa tra i partner".

"Siamo in presenza di una scorrettezza istituzionale assoluta, che viola ogni qualsivoglia regola di concertazione, dalla quale Confcommercio Provincia di Pisa non può essere arbitrariamente esclusa a seconda dell'umore o dei gusti personali del'assessore di turno - si legge nella lettera indirizzata a Buselli - Questo comportamento irriguardoso nelle forme e illegittimo nella sostanza è un evidente segnale della inadeguatezza dell'assessore Baruffa rispetto ad un ruolo che prevede autonomia e terzietà al cospetto dei principali soggetti di rappresentanza della classe imprenditoriale, dalla quale come ribadiamo, Confcommercio Provincia di Pisa non può essere aprioristicamente esclusa".

L'associazione di categoria invita il sindaco a "destinare l'attuale assessore ad incombenze totalmente diverse rispetto a temi essenziali per la città quali commercio, servizi e turismo che richiedono la presenza di una figura autonoma e imparziale rispetto ai vari soggetti riconosciuti dalla legge come legittimi depositari della rappresentenza imprenditoriale"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Politica

Politica