Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA19°25°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Politica mercoledì 29 aprile 2020 ore 09:36

Covid, Moschi propone test sierologici a tappeto

Paolo Moschi

"Una proposta che potrà sembrare strana - scrive il consigliere di Upv -, ma che è la base per arrivare ad un Comune 100 per 100 Covid free"



VOLTERRA — Il consigliere comunale di opposizione Paolo Moschi, della lista civica Uniti per Volterra, propone test Covid a tappeto per tutta la cittadinanza.  "Una proposta che potrà sembrare strana - argomenta -, ma che è la base per arrivare ad un Comune 100x100 Covid free. Si tratta di una proposta operativa, uno spunto alla riflessione per l'amministrazione e per la Comunità, nella certezza si tratti di un qualcosa di realizzabile".

Moschi ritiene fattibile effettuare "circa 10mila test sierologici, quando non tamponi", come già fatto, ad esempio, ad Ortisei. "Ad Ortisei - scrive il consigliere di Upv - il 49 per cento della popolazione è risultata immune al coronavirus: una scoperta fatta dal Dr. Kostner, che come volontario sta effettuando test sierologici nel paese-cartolina. La località montana ha già acquisito una parziale immunità di gregge". 

"L'importanza di avere i test su tutti è legata alla possibilità di evitar di dover isolare tutta la popolazione - osserva Moschi -, chiudendo in casa anche persone sane senza che possano svolgere un’occupazione per sostentarsi. In Campania il Sindaco di Lauro si sta muovendo per fare i test a tutta la popolazione e così a Robbio, in provincia di Pavia, dove è in corso uno screening di massa su base volontaria dei 6 mila cittadini. Riteniamo una strada praticabile, con un piccolo contributo volontario dei cittadini, e magari con l'aiuto della Fondazione, a fare uno screening di tutti i volterrani e di chi lavora in città: si tratta di numeri non impossibili, ma sostenibili".

"Se riuscissimo a fare una simile operazione entro l'estate - conclude -, potremmo sperare in una prevenzione migliore della nostra salute in primis, ma anche una spinta in più per il turismo locale, considerato che la situazione che si sta profilando è decisamente drammatica. Serve reagire, con forza! Non attendendo immobili gli eventi, ma lavorando per migliorare il nostro futuro.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 109 i nuovi casi Covid positivi sul territorio pisano. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria i contagi hanno superato quota 30mila
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità