QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 14 dicembre 2019

Politica giovedì 27 marzo 2014 ore 11:44

Volterra Futura: l'accoglienza è il primo segno di civiltà

La coalizione di Paterni si propone di togliere Volterra dall'isolamento politico e sociale in cui versa da anni e creare lavoro con il turismo e l'artigianato



VOLTERRA — "Dobbiamo cogliere insieme l’occasione per rilanciare la nostra città, cercando di avere una visione che non si fermi solo al ripristino, ma cogliere l’occasione per uno scatto di orgoglio e la voglia di ridare a Volterra un futuro migliore e un’immagine che rappresenti il proprio tempo e rilanci l’importante patrimonio artistico che i nostri predecessori ci hanno lasciato". Inizia così la nota stampa di Volterra Futura, la coalizione di centro sinistra che candida Paolo Paterni a Sindaco di Volterra.
"Le ferite inferte ai monumenti e alla viabilità - prosegue la nota stampa - sono enormi, come ogni volterrano è ferito nel proprio orgoglio e nell’amore che riversa sulla propria città, ma è proprio da questo che il futuro di Volterra dovrà delinearsi e strutturarsi attraverso risposte da dare immediatamente mentre altre dovranno essere costruite e portate a termine in tempi più lunghi".
"Dobbiamo in primo luogo - secondo Volterra Futura - toglierci dall’isolamento culturale, sociale e politico in cui in questi ultimi anni l’amministrazione civica ci ha relegato, dobbiamo ricollocarci nell’ambito di un territorio più vasto non più come i signori nobili e unici portatori di verità, ma progettando insieme alle altre comunità il futuro senza considerarle come dei sudditi".
"Volterra Futura - si legge ancora - dovrà essere una città in grado di accogliere i turisti offrendo loro il meglio di quanto oggi siamo in grado di dare. L’accoglienza è il primo segnale di civiltà e di rispetto verso chi viene da noi per trascorrere un po’ di tempo in assoluto relax trovando anche iniziative stimolanti e all’altezza della nostra storia".
"Pensare all’Acropoli Etrusca come uno dei punti strategici di osservazione a 360 gradi, spaziando dal monte Cimone sino a Capocorso e alla Valle del Diavolo non è un progetto impossibile, come non lo fu quando l’ area di Castello divenne per volontà delle amministrazioni comunali precedenti il Parco Enrico Fiumi".
"Pensare al Museo Guarnacci, non più come un museo ottocentesco chiuso su se stesso e incapace di espandersi, come una struttura che occupi nuovi e più ampi spazi in modo da diventare, come sottolineato dal Ministro Brai, il museo dell’ Etruria. Ci vuole coraggio per affrontare un problema di così larga portata? Certamente! Ci vuole quel coraggio di credere in noi e nella determinazione degli obiettivi che si vogliono raggiungere, così come è accaduto quando il Teatro Romano è stato reso visitabile attraverso idonei interventi" .
"
Se oggi siamo in grado di utilizzare il Palazzo dei Priori nella sua interezza è perché gli amministratori di qualche anno fa hanno creduto che il palazzo più importante della città poteva esserlo ancor di più se restaurato, sia all’interno che all’esterno. La stessa cosa è accaduta a Palazzo Minucci Solaini che dal degrado in cui si trovava è stato restituito al suo splendore diventando l’ attuale Pinacoteca Comunale".
"Dobbiamo pensare a Volterra nel futuro non come un luogo da contemplare i cui abitanti debbano vivere solo di flussi turistici, ma creare nuove opportunità di lavoro che possano andare dalla qualità del cibo a quelle dell’ ambiente, dalla presenza delle industrie che nel nostro territorio operano ad un artigianato dell’ alabastro che dovrà in tempi ristretti trovare nuovi addetti al settore".
"
Anche i servizi socio sanitari dovranno essere sempre di più rispondenti alle esigenze di una popolazione che ha un aspettativa di vita maggiore, ma dovrà anche essere in grado di guardare oltre i propri confini potenziando e migliorando le eccellenze come l’Auxiulium, l’INAIL, la Radiologia, la Chirurgia Ortopedica eccetera. Ma anche salvaguardando la buona qualità degli altri servizi offerti così come la medicina generale che è in grado non solo di dare al paziente risposte mediche immediate ai problemi che si possono presentare , ma fornire anche una professionalità del personale paramedico che mette il paziente in una condizione di agio facendolo sentire una persona che in quel momento ha la necessità di una particolare attenzione".
"Volterra Futura e Paolo Paterni - conclude la nota - che si presenteranno alle prossime elezioni amministrative vogliono avviare un processo d’inversione rispetto alla regressione ormai in atto da alcuni anni".
Fonte: Volterra Futura



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Lavoro