QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 16°19° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 22 aprile 2019

Attualità lunedì 18 marzo 2019 ore 17:00

Santi-Buselli, la discussione va avanti

Diatriba pubblica tra il candidato e il sindaco, dal polo scolastico di Saline si è passati al bilancio 2009, periodo in cui Santi era assessore



VOLTERRA — Continua il botta e risposta tra Santi e Buselli, partito qualche giorno fa e riguardante il polo scolastico di Saline. Oggi prosegue la discussione, si parla anche del bilancio del Comune nel 2009, quando Santi era assessore.

Giacomo Santi, oggi candidato sindaco per Fare Volterra, ha detto: "Il Sindaco Marco Buselli sembra voler gestire in prima persona la campagna elettorale di Roberta Benini. Infatti non perde occasione per sostituirsi a lei, alimentando l’idea di assumerne le veci in questo scorcio di campagna elettorale".

Riferendesi al polo di Saline Santi ha detto che "l’edificio scolastico fu costruito assai ben prima del mio impegno politico a Volterra. Buselli, se del caso, si concentri sul poco fatto dalla sua amministrazione nei 10 anni in cui è stato Sindaco, anni durante i quali il degrado ha raggiunto i livelli che sono sotto gli occhi di tutti". 

"Nel suo ultimo intervento - ha ripreso Santi - Buselli mi ascrive un lascito di “1.3 mln. di fatture da pagare”, in quanto ex-assessore della giunta Bartaloni. Niente di più inesatto e strumentale. Per quanto riguarda il Bilancio 2009: la giunta Bartaloni ha approvato la fase previsionale, mentre la giunta Buselli ha approvato il Bilancio consuntivo confermandone la piena regolarità nella sua gestione".

"Desta quindi un certo stupore che l’attuale Sindaco metta in discussione il suo stesso operato a distanza di dieci anni, non avendo peraltro mai mosso a suo tempo alcun rilievo negli atti ufficiali e né mai è stato fatto ricorso a provvedimenti correttivi su tale bilancio 2009 o al riconoscimento di debiti fuori bilancio, come invece avvenuto successivamente, in alcune occasioni, sempre nel corso della gestione Buselli".

"Buselli invece non riferisce alcunché della situazione finanziaria generale dell’Ente: dagli stessi documenti allegati al Consuntivo 2009 emerge un avanzo di amministrazione pari a quasi 886.835,34 euro e una liquidità disponibile per circa 6.590.265,63 di euro. Dati che confermano la corretta gestione del Comune di Volterra fino al 2009 nonostante che, per ragioni meramente strumentali, l’attuale Sindaco voglia accreditarsi meriti che non gli spettano, sminuendo pretestuosamente il lavoro altrui. Mi riservo, infine, il diritto di chiedere tutela nelle sedi opportune affinché la mia dignità di persona e di pubblico amministratore non abbia a venirne meno".

Questa invece la replica di Buselli: "Santi tradisce evidente nervosismo, ma anche nella sua ricostruzione, non riesce affatto a smentire che l'eredità lasciata al Comune di Volterra nel 2009 sia stata di circa 1.300.000 euro di fatture da pagare". 

"Se non avessimo approvato il consuntivo, come Santi fa finta di non sapere, il nuovo governo della città sarebbe andato subito a scioglimento – ha detto il primo cittadino -, per cui, seppur con gli opportuni distinguo politici, non abbiamo fatto andare il Comune verso il naufragio annunciato. Solo nel 2010, con la vendita di Palazzo Matteucci, siamo riusciti a rimettere in sesto la situazione, oltre a poter mettere in campo risorse importanti. Rassicuro infine Santi sulla campagna elettorale perché, mentre lui polemizza con l'Amministrazione, espressione di un movimento civico cui il suo partito ha nel recente passato chiesto addirittura un accordo considerata positiva la nostra esperienza, Roberta Benini sta già conducendo una efficace e partecipata campagna di ascolto con la cittadinanza e di confronto sui temi strategici per la nostra città" ha concluso Buselli.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Elezioni

Elezioni