Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA19°32°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Attualità martedì 02 febbraio 2016 ore 10:30

I tedeschi lavorano al Guarnacci

15 ragazzi stranieri saranno impegnati fino al 18 marzo al Museo Guarnacci, al cantiere della Fondazione Crv e nelle attività commerciali della città



VOLTERRA — Al via il progetto Ersmus Plus, ex progetto Leonardo. E’ iniziato questa mattina il percorso che vede coinvolti 15 ragazzi tedeschi che fino al 18 marzo saranno impegnati al Museo Guarnacci, al Cantiere della Fondazione Crv e nelle attività commerciali della città.

"I ragazzi saranno impegnati nella prosecuzione del lavoro già avviato lo scorso anno – spiega l’assessore alla cultura del Comune di Volterra Alessia Dei – quando furono fatti lavori di risanamento e restauro di alcune sale espositive poste al primo piano dell'edificio, nelle quali sono conservate circa 260 urne cinerarie di vario genere".

Già nel 2009 i ragazzi del progetto Leonardo avevano partecipato ad alcuni restauri del Palazzo Desideri Tangassi sede appunto del museo Guarnacci. Quest'anno i lavori verranno continuati al primo piano ma dal lato opposto rispetto all'anno scorso così da recuperare tutto il piano.

Dopo un mese trascorso tra lezioni di italiano e ambientamento in città, nella giornata di domenica gli studenti hanno festeggiato preparando una cena tipica tedesca a Villa Palagione, partner del progetto insieme a Fondazione Crv, Gian, Camera dell'artigianato di Stoccarda, oltre al Comune di Volterra. «Gli studenti saranno impegnati al Museo Guarnacci - aggiunge l’assessore al turismo e attività produttive Gianni Baruffa - al Cantiere della Fondazione Crv e una ragazza presso una parrucchiera della città. Sono tutti ragazzi molto giovani che ho avuto modo di conoscere a novembre a Stoccarda alla firma del progetto; si trovano benissimo in città e la città ha saputo accoglierli con affetto e curiosità, come ormai avviene da 16 anni. Per al prima volta, poi - conclude Baruffa - durante il mese di apprendimento della lingua italiana, è stato presente un funzionario della Camera dell'artigianato di Stoccarda".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La maggior parte dei contagi si è verificata tra i giovani, 28 tra bambini e adolescenti. I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Spettacoli

Attualità