QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 14° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità venerdì 27 marzo 2015 ore 19:04

Volterra festeggia i 15 anni del progetto Leonardo

Premiato due volte ufficialmente dalla UE come miglior progetto europeo in assoluto, ha portato circa 300 artigiani tedeschi sul colle etrusco



VOLTERRA — A conclusione dei 15 anni di “Progetto Leonardo da Vinci”, il progetto sull’artigianato esordito nel 1998 a Volterra, su iniziativa di un’associazione locale e del direttore di una scuola professionale di Stoccarda, il colle etrusco si anima con un denso programma di iniziative. Domani, sabato 28 marzo, sarà, infatti, una giornata celebrativa a cui sono invitati tutti gli artigiani ed i componenti delle delegazioni che vi hanno preso parte nei lunghi anni di attività dedicati anche al restauro di importanti edifici e di sedi antichissime della città.

E’ il progetto della “speranza di un’Europa più sociale e umana” per Villa Palagione, partner dal 1999 con il fondamentale ruolo di trait d’union tra le due diverse, se pur simili, realtà culturali, quella italiana e quella tedesca. 
L'edizione 2015 che vede il recupero di un antico edifico storico di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra e di un piano del Museo etrusco Guarnacci, conclude il ciclo dei “Progetti Leonardo” a Volterra dopo 15 anni.

Domani dalle ore 9, le celebrazioni avranno luogo nella Sala del Consiglio di Palazzo dei Priori: al mattino con una parte istituzionale alla presenza delle autorità regionali e locali; nel pomeriggio, dalle ore 15,30, con il simposio “La formazione professionale in Europa sull’esempio dell’Italia e della Germania” al quale interverranno esperti italiani e tedeschi.

Sarà allestita anche la mostra fotografica “15 anni di Progetto Leonardo – un elemento di speranza verso l’Europa umana”. Dal 28 e 29 marzo sarà temporaneamente a Villa Palagione nella Cappella di S. Antonio, mentre dal 1 al 12 aprile nella Saletta di via Turazza di Palazzo Priori (orario: 10-19; inaugurazione il 1 aprile, alle ore 16).

L’iniziativa, che ha il patrocinio del Consolato Generale della Repubblica Federale Tedesca in Italia, conta una lunga cronistoria. Dal 1999 il progetto diventa un Progetto Europeo Leonardo da Vinci, progetto di mobilità, e lo resterà fino ad oggi, in una continuità unica nel suo genere e premiata già due volte ufficialmente dalla Unione Europea come miglior progetto europeo in assoluto
Il progetto è stato presentato all’Unione Europea dal Presidio governativo del Baden Wuerttemberg di Karlsruhe (Regierungspräsidium, cofinanziatore del progetto) e dalla Camera dell’Artigianato del territorio di Stoccarda che ha selezionato gli artigiani nel vasto bacino produttivo di Stoccarda ed è il forte cofinanziare del progetto. I partner italiani invece sono: il Comune di Volterra come capofila del progetto, l’associazione di volontariato Gian Amici della Natura, l’associazione culturale Villa Palagione Centro Interculturale, dal 2010 la Fondazione CR Volterra e nel passato gli Istituti ospedalieri, la ex Comunità Montana, il Comune di Ponsacco.

Una cooperazione che ha portato a Volterra nell’arco dei 15 anni circa 300 giovani artigiani tedeschi per tre mesi l’anno (gennaio-marzo) fra muratori, imbianchini, stuccatori, idraulici, falegnami, scalpellini, fabbri, vetrai, orafi, parrucchieri, pasticcieri, impiegati, etc…”, in un soggiorno definito come “un’esperienza unica”.

Il successo è stato tale che la Camera dell’Artigianato di Stoccarda, assieme ai partner italiani, ma anche grazie all’insistenza delle imprese tedesche, ha deciso di riproporre il progetto nella nuova forma offerta dall’Europa come Erasmus+: cambia la fisionomia, ma non finiscono le idee ed i principi che lo hanno generato ed animato.



Tag

Ex Ilva, Conte: «All'incontro con il signor Mittal porterò la determinazione di un paese del G7»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Attualità

Attualità