comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°28° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 14 luglio 2020
corriere tv
Antonio Razzi ‘imita' il Gladiatore Russell Crowe (con una pentola in testa)

Attualità giovedì 09 febbraio 2017 ore 10:15

L'alabastro alla conquista del mondo

La cooperativa Artieri tra i protagonisti del progetto Toscana ovunque bella realizzato dalla Regione Toscana per la promozione del territorio



VOLTERRA — Toscana ovunque bella è un progetto che ha l'ambizione di raccontare la nostra Regione in modo nuovo, promuovendo ogni giorno dell'anno uno dei nostri 279 Comuni. Il progetto punta a dare risalto alle innumerevoli curiosità, alle storie irripetibili e inedite disseminate in tutta la Toscana.

Nel progetto è stata inserita anche la cooperativa Artieri Alabastro di Volterra, che si aggiunge quindi a quelle realtà manifatturiere tipiche della Regione protagoniste di una serie di iniziative che hanno l'obiettivo di valorizzare e far conoscere al mondo i borghi e le città toscane non toccate dai principali circuiti turistici, ma rappresentanti  di un turismo nuovo che non si accontenta di “vedere”, ma vuole vivere in modo più intenso un luogo e le storie che può raccontare.

La neo-presidente della Cooperativa Artieri Alabastro Silvia Provvedi, accompagnata da Barbara Carli coordinatrice Artigianato Artistico della Cna di Pisa ha partecipato a Milano alla conferenza stampa di presentazione del progetto che si è svolta nella sede dell'Associazione stampa estera.
A proporre la Cooperativa Artieri Alabastro e inserirla a pieno titolo fra le nuove proposte del progetto Toscana Ovunque bella, è stata la Cna, "Dimostrando  -spiega Carli- quanto di più autentico si può proporre per intercettare un modo emergente e diverso dal passato di fare turismo". 

L’alabastro è una storia che racconta bene un territori ricco di fascino come Volterra e le nuove proposte si basano su corsi tenuti dai maestri artigiani per insegnare arte delle sculture ai turisti. "È questo -aggiunge Carli- uno dei maggiori filoni di interesse per nuove forme di turismo più legata alla qualità e all’esperienza, al vivere in modo autentico un territorio superando il mordi e fuggi. Che è anche la filosofia che guida il brand Terre di Pisa lanciato dalla Camera di Commercio.” 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità