QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19°29° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 24 agosto 2019

Attualità mercoledì 19 ottobre 2016 ore 15:00

L'artista black che arriva da Detroit

Tiff Massey (foto dal profilo Facebook)

Tiff Massey, ospite nella città etrusca nell'ambito di un progetto della Volterra-Detroit-Foundation, ha imparato a lavorare l'alabastro



VOLTERRA — Un'artista di Detroit è in visita a Volterra, per condividere le proprie conoscenze insieme ai ragazzi del liceo artistico, e apprendere la lavorazione dell'alabastro. Il progetto, istituito e finanziato dalla Volterra-Detroit-Foundation, è in fase di realizzazione e si concluderà sabato 22 ottobre.

L’artista è Tiff Massey: nel corso di un intero mese, la giovane, che realizza sculture e gioielli, ha avuto modo di proporre le proprie realizzazioni e di imparare a lavorare anche con materiali per lei totalmente sconosciuti, e l’alabastro è uno di questi.

Massey realizza le sue creazioni principalmente in metallo, ma anche in plastica, legno e lana. E’ professore aggiunto di progettazione e lavorazione di metalli al Macomb Community College. Il suo lavoro è stato esposto in Sud Africa, Belgio e Paesi Bassi, ed è un’ artista-in-residence presso Detroit Red Bull Casa dell'Arte. Le sue opere nascono dalla riflessione sulle classi sociali, sulla razza e la cultura contemporanea.

La presenza a Volterra del liceo artistico, dotato di prestigiosi laboratori, è apparso da subito il luogo più idoneo in cui Tiff potesse sperimentare la sua tecnica, presentandola agli studenti, ma anche acquisire da loro e dai loro docenti, strumenti e strategie per ampliare il proprio bagaglio di esperienze.

E’ stato così che i coordinatori, Program Director, Giulia Munday ed il suo collaboratore Marco Bruchi, coadiuvati dal Club Unesco di Volterra, hanno introdotto Tiff nel liceo artistico e hanno determinato un incontro tra culture diverse, una sinergia che ha permesso una crescita per tutti coloro che sono stato coinvolti.

L’operazione è stata sostenuta e sponsorizzata dal Club Unesco di Volterra, che ne ha riconosciuto il valore in quanto fonte di scambio ed arricchimento culturale per i giovani e non solo, e ha apprezzato il principio della diversità culturale, che garantisce un processo continuo di miglioramento delle conoscenze e delle abilità.

L’appuntamento rivolto ai cittadini è per sabato 22 ottobre alle 17,30 nella sede della Volterra-Detroit Foundation in Piazza Marcello Inghirami, dove verranno presentati nel dettaglio il progetto e i risultati ottenuti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica