comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:VOLTERRA8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 28 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lady Mastella e la lite con gli Europeisti: «Ecco perché me ne sono andata»

Attualità venerdì 22 febbraio 2019 ore 16:25

Lavori alla Lecceta dei Ponti e a Porta a Selci

L'assessore all'ambiente Fidi ha fatto sapere che tutti i lecci saranno potati in modo che la chioma abbia una forma più contenuta ed equilibrata



VOLTERRA — Sono iniziati i lavori alla lecceta dei Ponti e a Porta a Selci per interventi mirati sia contro i parassiti e sia meramente estetici con il rafforzamento della pianta e il miglioramento dell'impatto visivo della scarpata. 

Ad annunciarlo è l’assessore all’ambiente Massimo Fidi. Nella relazione tecnica relativa all’intervento si legge: "Il lavoro svolto a Porta a Selci è stato programmato per risolvere due tipologie di problemi: uno è di tipo parassitario, circa il 50% dei lecci sono stati attaccati da un parassita di nome Cerambice, un coleottero che per colpa delle sue larve mangia al suo interno il legno e crea grosse gallerie che con il passare degli anni provoca l'essiccamento dei rami. Infatti molti lecci nella zona apicale era già da anni che presentavano molti rami secchi che se non asportati avrebbero portato al continuo essiccamento verso il basso delle ramificazioni. Per questo problema basterà asportare tutti i rami colpiti fino a ritornare al punto in cui il legno risultava sano e non colpito dalle larve. Mentre per l'altro 50% le piante anche se sane e non pericolose, per colpa della loro vecchiaia, della loro posizione ed esposizione presentavano un indebolimento della chioma con visibili branche stressate per il naturale invecchiamento della chioma, che porta sempre di più allo sviluppo di legno e il lento diradamento dell'apparato fogliare limitando anche le principali funzioni di filtraggio dell'anidride carbonica e il rilascio di ossigeno".

"Tutti i lecci verranno potati in modo che la chioma abbia una forma più contenuta, stabile ed equilibrata, ma curando molto l’estetica, forme che in un contesto come il sito in cui si trovano daranno oltre che un beneficio alle piante anche un arricchimento dal punto di vista paesaggistico, proprio all'entrata della città. Le chiome anche se inizialmente più rade per le potature, in meno di un anno saranno completamente rigenerate. Sono strati piantumati anche tre melograni in Vallebona, oltre alle piantumazioni già realizzate ai Pratini e arbusti come ginestra e mirto, - dichiara l'assessore - Per quanto riguarda il contrasto alla processionaria sono stati eseguiti in piazza Amidei e piazza XXV Aprile, intervenendo su alcuni rami".

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Attualità

Attualità