QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13°13° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 15 novembre 2019

Attualità martedì 31 maggio 2016 ore 17:30

Oltre un milione per la Locatelli del futuro

Lo Salina ha un nuovo piano industriale

La somma verrà traformata in investimenti, nuovi macchinari e formazione del personale. Ecco il piano industriale per il rilancio dell'azienda



VOLTERRA — L'ex Salina si lascia alle spalle una storia travagliata, segnata da debiti con i fornitori di energia, da licenziamenti che hanno causato attriti con i lavoratori e le istituzioni, e prova adesso a spiccare il volo per un nuovo rilancio d'impresa. A fornire i dettagli del piano industriale, firmato da Locatelli, dalla Regione e dai sindacati, è il rappresentante di Cgil Massimo Basilei.

"L'azienda ha deciso di portare avanti il piano industriale da sola, puntando sul rilancio della produzione grazie all'acquisto di nuovi macchinari - spiega il sindacalista - ma soprattutto fornendo allo stabilimento un impianto di cogenerazione e cabine elettriche adeguate per risparmiare sui costi energetici"

Basilei spiegai inoltre che l'importo totale dell'investimento è di 1 milione e 250mila euro. Una somma ragguardevole: "Quasi la metà, circa 600mila euro - aggiunge Basilei - sarà spesa nel 2016. Il resto prevede investimenti fino al 2020".

Il sindacalista non si sbilancia sulle previsioni ma vede di buon occhio il piano presentato dall'azienda, che vuole garantire anche corsi di formazione per circa la metà dei lavoratori. "Ad oggi le intenzioni sembrano buone, faremo ovviamente tutte le verifiche del caso seguendo l'attuazione del piano industriale".

Un riassetto che (non è certo, ma neppure da escludere) potrebbe aprire nuovi orizzonti occupazionali: "Dall'inizio dell'anno - ricorda Basilei - il personale è aumentato da 36 unità a 41, se considera anche il rientro dei tre licenziati e la stabilizzazione di cinque impiegati".

"L'obiettivo di Locatelli, inoltre, è quello di aumentare del 20 per cento la produzione di sale. Nel 2014 era di 80 tonnellate. Nel 2015 poco sopra le 100mila. Per il 2016 si punta a 120mila tonnellate". Un trend in crescita, dunque, almeno per quanto riguarda la produzione, che potrebbe essere rallentato dal riassetto dell'azienda e dall'arrivo dei nuovi macchinari: "Ma che si spera prosegua, una volta messo a punto il nuovo assetto, proprio grazie a queste innovazioni" conclude Basilei.



Tag

Venezia sott'acqua, la peggiore marea degli ultimi 50 anni: le immagini dall'elicottero

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità