Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:30 METEO:VOLTERRA10°21°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Politica mercoledì 03 marzo 2021 ore 09:46

Ospedale, "Facciamo chiarezza"

Il sindaco di Volterra Giacomo Santi

Intervento del sindaco Giacomo Santi sulla "Riconfigurazione" dell'ospedale di Volterra e la chiusura del reparto Utic. Nuove polemiche



VOLTERRA — "L'UTIC ( unità di terapia intensiva cardiologica ) è una struttura superata, che non esiste più da tanti anni, neppure a Pontedera, in quanto è presente soltanto negli ospedali dove è presente la cardiologia interventistica, come a Pisa.
Quindi, nell’ottica di una ottimale e moderna riconfigurazione del nostro ospedale, che si sta concretizzando in questi giorni e che segna l’inizio di un percorso che ha come obiettivo il potenziamento di un servizio, con la presenza di una Sub Intensiva 2A che potrà, insieme al Pronto Soccorso e con la Guardia Medica h 24, che prima non avevamo, bene assorbire anche le emergenze cardiologiche.
A questo va ad aggiungersi anche la Guardia Anestesiologica h 24 che consentirà un adeguato monitoraggio post operatorio, garantendo dunque una maggiore serenità a tutti i pazienti su Volterra.
Inoltre servirà anche per gli interventi di fibrinolisi per i pazienti colpiti da ictus.
Non ritengo quindi, che si possa parlare di “baratto di specialisti, ma piuttosto di un potenziamento del servizio".

Lo ha detto il sindaco di Volterra Giacomo Santi entrando nella questione dibattuta in questi giorni a Volterra sulla riorganizzazione dell'ospedale, con prese di posizione politiche e la replica della Usl ( vedi articoli correlati ).

"Ho tempestivamente, e più volte, sentito il Presidente Giani, per la risoluzione veloce dell’emergenza legata alla necessità di garantire un cardiologo h 24 , al momento h12, affinché si faccia carico della vicenda, anche con la collaborazione di Auxilium Vitae.
È quindi importante mantenere fermo e costante il rapporto con l’azienda Asl in modo da portare le nostre istanze là dove i servizi sono organizzati e gestiti per garantire, sempre e comunque, al territorio, una sanità sicura, funzionale e di qualità.

Tuttavia, non possiamo esimerci dall’evidenziare alcune criticità di ASL , se non altro nella corretta informazione ai cittadini ed agli operatori impegnati in una riconfigurazione delle attività, generata dalla indisponibilità degli specialisti cardiologi in un momento nel quale l’impegno è già massimo negli sforzi per fronteggiare la pandemia".

Alle parole del sindaco ha replicato Roberta Benini, del movimento Per Volterra:"Perché se l’obiettivo è il potenziamento del servizio del Presidio di Volterra, ASL comincia il percorso di “ottimale e moderna riconfigurazione del nostro ospedale, togliendo il cardiologo H24 e i 4 letti cardiologici monitorati prima di mettere tutto il resto?
Solo il sindaco pensa che togliere la guardia cardiologica attiva H24 sia un potenziamento dell’Ospedale".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le positività rilevate tra ieri e oggi sono distribuite tra 12 comuni della provincia. Ricoveri stabili negli ospedali pisani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Attualità

CORONAVIRUS