Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA10°16°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 11 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«Raga, se arrivano gli sbirri nessuno scappa», la guerriglia a San Siro

Attualità martedì 05 gennaio 2021 ore 13:40

Questione sale, "tutelare il territorio"

La lista civica di opposizione Per Volterra ha fatto sapere di seguire con attenzione la situazione tra Atisale spa e Locatelli



VOLTERRA — La vicenda tra Atisale Spa e Locatelli è legata ad un credito per 4 milioni che la prima vanta sulla seconda e per il quale ha ottenuto un decreto ingiuntivo, sul quale però è stato presentato ricorso e sono ancora in corso trattative fra privati: "Le iniziative di Atisale, se portate avanti – aveva detto giorni fa la Regione - metterebbero a serio rischio gli attuali livelli occupazionali dell’area e l'indotto, con ricadute sull'economia locale e problematiche ambientali".

La Regione Toscana aveva parlato di azioni che "rischiano di compromettere in maniera irreversibile la continuità aziendale e la stessa prosecuzione dell'attività estrattiva del sale a Volterra che come ogni attività estrattiva mineraria avviene su concessione regionale".

Per questo la Regione aveva detto che avrebbe verificato rapidamente "se ci siano ancora le condizioni per il mantenimento dell'attuale assetto gestionale della Salina di Volterra, a cominciare dalla titolarità delle concessioni minerarie in capo ad Atisale". La Regione Toscana ha proposto di mettere le parti intorno a un tavolo per trovare una soluzione.

Dalla lista civica di opposizione Per Volterra hanno fatto sapere di seguire con attenzione la questione sale tra le due aziende: "È essenziale che la gestione dei rapporti tra queste due aziende, legate all'attività estrattiva del sale di Volterra, abbia come primario obiettivo quello di assicurare una tutela del prodotto, del territorio e dei lavoratori, così da non compromettere lo sviluppo e la tenuta di zona. È evidente che le complesse relazioni che esistono tra queste aziende coinvolgono anche un indotto e un'attività che tocca gran parte delle imprese operanti su Saline di Volterra e non solo. Per questo è necessario che Regione, prefetto e Comune si interessino in maniera urgente e chiara della vicenda, ricordando che la salvaguardia del lavoro e del territorio sono fondamentali per Volterra e la Val di Cecina".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ci sono stati cinque nuovi contagi in Valdicecina nelle ultime ore. Tre sono stati registrati a Volterra e due nel comune di Riparbella
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Cronaca