QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 16°28° 
Domani 14°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 24 settembre 2018

Attualità venerdì 02 marzo 2018 ore 12:04

Medici in via Roma, il sindaco passa la palla

Buselli: "A loro la decisione se fare parte dell'orario negli ambulatori di via Roma, che concediamo gratis. Fidanzi ha detto un secco no"



VOLTERRA — "Sta solo ai medici decidere se dare una parte del proprio orario di lavoro, come è avvenuto fino a fine dicembre dell'anno scorso, fuori dall'ambito ospedaliero ed in questo caso, nei locali di via Roma offerti gratuitamente". A dirlo è stato il sindaco di Volterra Marco Buselli al termine dell’incontro di mercoledì a Pisa in Direzione Aziendale dell'Asl fra l'Azienda Sanitaria Toscana Nord - Ovest, rappresentata dal dottor Mauro Maccari e da un nutrito staff, i medici di famiglia, con il dottor Paolo Fidanzi e il Comune di Volterra, con il sindaco, l'assessore alle politiche sociali Francesca Tanzini, la responsabile dell'ufficio politiche sociali Rossella Trafeli

"Noi siamo venuti a Pisa, come richiesto dai medici di famiglia per conferire con l'Asl, con l'unico intento di riaprire un servizio non solo utile ma essenziale per la cittadinanza – ha spiegato Buselli -. Dopo un lungo dibattito, in cui Fidanzi ha anche ammesso che i locali di via Roma sarebbero belli e adatti per il servizio, comunque c'è stato il no secco da parte di Fidanzi". 

A quanto si apprende "l'Asl ha confermato che quella di via Roma non può essere, stante l'attuale modello delle Case della Salute, una proiezione della stessa. Per cui sta solo ai medici decidere se dare una parte del proprio orario di lavoro, come è avvenuto fino a fine dicembre dell'anno scorso, fuori dall'ambito ospedaliero ed in questo caso, nei locali di Via Roma offerti gratuitamente. In questo caso noi metteremmo a disposizione i locali gratuiti, le utenze gratuite, il posto auto ed il servizio svolto dalla Bottega della Salute. Purtroppo, mentre l'Asl ci aiutava a cercare soluzioni, a niente sono valsi i nostri sforzi. Infine abbiamo comunicato che sul tema sono state raccolte circa 1700 firme da parte di Pro Volterra e Associazione Difendiamo l'Ospedale, da parte di cittadini volterrani".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Sport