Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:VOLTERRA15°21°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius

Attualità giovedì 31 agosto 2017 ore 15:45

Sanità, unità d'intenti tra Comune e associazioni

La riunione della commissione si è tenuta a Palazzo dei Priori. Il sindaco Buselli: "Il risultato del confronto è positivo"



VOLTERRA — Si è svolta ieri nel Palazzo dei Priori un'altra seduta della Commissione Sanità. Presenti entrambi i membri di Castelnuovo Val di Cecina, l'amministrazione di Volterra, i rappresentanti delle associazioni Volterra Infanzia, delle mamme di Volterra e dell'Alta Val di Cecina, dell'Associazione Difendiamo l'Ospedale e di Sos Volterra. Ospite il coordinatore zonale della Cgil Massimo Basilei. La riunione infatti verteva sull'analisi del lavoro prodotto dalla Commissione Sanità, che ha rielaborato, definendo più approfonditamente alcuni aspetti, delle linee di indirizzo, partendo dal testo su cui ha lavorato la Cgil.

"Il risultato del confronto è positivo e va a rafforzare l'unità di intenti del territorio davanti alla Regione – ha sottolineato il sindaco Marco Buselli -. Il responsabile sindacale ci ha confermato di avere in quella sede registrato ed apprezzato il recepimento dei contenuti base e dello spirito che muove il documento steso dalla Cgil, arricchendolo nel contempo nel merito dei singoli aspetti".

L'analisi si è poi spostata sulle ipotesi di riorganizzazione ospedaliera prodotte dall'Asl. "Saremo in grado di chiudere davvero un accordo con Regione e Asl nel caso in cui si recepiscano chiaramente le nostre istanze – ha aggiunto Buselli -, o perlomeno, nel caso non si possano risolvere tutte allo stesso momento, che si individui un percorso chiaro e con una tempistica definita. Le oltre duemilacinquecento persone scese in piazza aspettano ancora risposte chiare, a partire dall'annuncio dell'assessore di non ridurre i posti letto dell'Ospedale, mentre il prolungarsi di questo limbo finisce per non servire a nessuno".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno