Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:28 METEO:VOLTERRA17°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità mercoledì 11 novembre 2015 ore 11:57

"Sottratti al territorio 30 milioni negli anni"

Buselli replica a Pieroni sulle royalties Solvay ed è ancora bagarre sulle cifre: "un dirigente autorevole mi ha parlato dei 3 milioni all'anno"



VOLTERRA — "Mi fa piacere che il consigliere Pieroni si sia finalmente svegliato dal torpore decennale che lo ha contraddistinto su questo tema, nel lungo periodo in cui, peraltro, ha ricoperto un ruolo estremamente strategico, quello di presidente della Provincia di Pisa". Così in una nota il sindaco di Volterra Marco Buselli sul tema delle royalties Solvay, a seguito della mozione presentata dai consiglieri regionali del Pd, con Andrea Pieroni per i proventi relativi all'estrazione del sale a Saline di Volterra.

"Se da un lato quindi potrebbe ora essere per lui un'occasione di parziale e debole riscatto, e mi auguro lo sia per tutti noi, ed è anche facile dal momento che il Pd è al governo a livello regionale e nazionale – aggiunge il primo cittadino - sia chiaro che non basterà mai a colmare i danni che il disastroso accordo Monopoli-Solvay, voluto proprio dal Partito, ha creato in questi decenni al volterrano e alla Val di Cecina". "E non ci si nasconda dietro ai numeri, che comunque sia sarebbero impietosi nei confronti di chi questo accordo l'ha sostenuto e difeso, oltre i naturali confini della decenza, fino ad oggi - prosegue Buselli - Un dirigente autorevole mi ha parlato dei tre milioni all'anno che Solvay verserebbe a Stato e Regione, posso aver frainteso ma il problema non sussiste, perchè quel che conta è il principio che si chiede di rispettare".
"Se fossero circa la metà del previsto, ho fatto comunque formale richiesta per saperlo, il territorio, a questo punto, li richiede tutti, anche a parziale compensazione, seppur simbolica, del passato - aggiunge il sindaco - Infatti, se anche parlassimo del minimo, ossia di 1.500.000 euro all'anno, cosa però già smentita dallo stesso consigliere Santi, che parla di ulteriori 250.000 euro all'anno che Solvay verserebbe alla Regione, si tratterebbe di una trentina di milioni di euro, moralmente sottratti a questo territorio negli anni".

Buselli si chiede: "di cosa dovremmo ringraziare oggi, delle briciole?"
"Le compensazioni delle royalties sono quindi dovute, senza se e senza ma, a questo territorio, non certo una gentile concessione che pioverà dall'alto - sostiene il primo cittadino - Quando ho provato a ricordare che era stato promesso di aprire un percorso a giugno 2015 sul tema in questione, mi è anche stato detto di 'non fare il furbo'. Non avendone intenzione suggerisco, anziché continuare a produrre mozioni, per poi magari dire che qualcuno si è mosso politicamente, su una cosa che vede già la promessa da parte di un presidente di Regione, si dia corso agli impegni presi, e si prenda atto serenamente che ben prima del protocollo 2012, il Comune di Volterra, in quel momento da solo, ha posto con determinazione e chiarezza ineludibile il tema delle royalties".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prima fase di demolizione del Padiglione Carlo Livi. Si tratta di un edificio ormai fatiscente, parte della memoria manicomiale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità