QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 15°19° 
Domani 11°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 22 settembre 2019

Cultura venerdì 10 febbraio 2017 ore 12:00

Alla frutta volterrana serve disciplina

Nel 1932, un corso di frutticoltura, organizzato in città, insegnò come ordinare e valorizzare i preziosi prodotti dei campi



VOLTERRA — Ordine e organizzazione. Per poter coltivare un terreno non bastano i rudimenti contadini, ma occorre una vera e propria tecnica. Competenze teoriche e pratiche che, applicate con metodo permettono, in senso letterale, di raccoglierne i frutti. Lo scoprirono, negli anni ’30, i coltivatori volterrani che, per porre fine ai cattivi raccolti, organizzarono un corso di frutticoltura. Nei loro campi regnava, infatti, un’anarchia vegetale che, in modo caotico e casuale, alternava piante di qualità/genere/specie diverse. La produzione, scarsa e danneggiata da insetti, non poteva competere con quella dei paesi vicini.

Così, gli agricoltori del Colle, per far fruttare i loro orti, corsero ai ripari tornando sui banchi di scuola.

Viola Luti
© Riproduzione riservata



Tag

Incidente aereo a Bergamo, la corsa nel fuoco dei due soccorritori - La videoscheda

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura