comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:01 METEO:VOLTERRA7°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calenda telefona in diretta, Mastella si alza e se ne va: lo scontro in diretta da Lucia Annunziata

Attualità giovedì 23 aprile 2015 ore 20:25

All'ospedale una residenza per detenuti psichici

La Rems per i pazienti toscani che devono essere dismessi dall'opg di Montelupo sarà a Volterra: lunedì la giunta regionale dovrebbe approvare la delibera



VOLTERRA — Non sarà 'Solliccianino' ad ospitare i detenuti psichiatrici dell'opg in dismissione, ma l'ospedale di Volterra. "La disponibilità che avevo avanzato di recente riguardo alla realizzazione di un'eventuale Rems sul nostro territorio è stata accolta dalla Regione Toscana, che ringrazio". Così in una nota è il sindaco di Volterra Marco Buselli che commenta quanto reso noto dalla Regione Toscana al sindaco di Montelupo Fiorentino che ha lo ha poi riferito in apertura del dibattimento in Consiglio Comunale dedicato alla Villa Medicea e all’opg.

La decisione di sostituire l'istituto Gozzini di Firenze con l'ospedale volterrano dovrebbe essere formalizzata lunedì prossimo con una delibera della giunta regionale, che bisognerà attendere per conoscere i dettagli. "Volterra - dichiara Buselli - ha le condizioni giuste per poter far bene in questo campo". E la scelta, nell'ambito del complesso del Santa Maria Maddalena, dovrebbe ricadere anche su quei padiglioni dismessi dell'ospedale psichiatrico che sono strutturalmente stabili. 

La città etrusca, dunque, ospiterà la Rems della Toscana: una Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza per quei detenuti che hanno problemi psichiatrici e per i quali sono necessarie misure di sicurezza, appunto.

A Volterra, lo ricordiamo, c'è già la struttura del Morel 3, che può ospitare fino a 12 pazienti dismessi dall'opg e che costituisce una struttura residenziale intermedia parzialmente protetta dedicata a trattamenti terapeutici riabilitativi, destinata ad accogliere persone con disturbi psichici autori di reato per le quali è venuta meno la misura detentiva di custodia cautelare, pur permanendo la necessità di misure di sicurezza con saltuari controlli esterni da parte delle forze dell’ordine. Una struttura che ospita pazienti con caratteristiche diverse da quelli della Rems che sorgerà negli altri padiglioni o nello stesso complesso del Morel.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

L'EDITORIALE

Cronaca

Cultura