Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 04 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'accorato appello di Ornela: «Contratti di lavoro da 750 euro? Uno schiaffo. Smettiamo di accettare paghe da fame»

Attualità venerdì 10 ottobre 2014 ore 14:54

Sanità: gli Stati generali dei Comuni dimenticati

Anche Buselli domani ad Amatrice insieme ai sindaci d’Italia che si battono per mantenere presidi ospedalieri, reparti, pronto soccorso



VOLTERRA — Si svolgeranno domani, sabato 11 ottobre ad Amatrice in Provincia di Rieti, gli Stati generali dei Comuni dimenticati, un’iniziativa nata dal sindaco di Amatrice in difesa della sanità nei piccoli centri, alla quale hanno aderito moli territori. Anche il sindaco di Volterra Marco Buselli parteciperà all'appuntamento dedicato ai tagli alla Sanità Pubblica nelle aree marginali. Gli amministratori invitati porteranno una cartolina della loro città: come si legge in una nota stampa "è solo l’inizio di un mosaico immaginario, ideato per restituire dignità e dare speranza alla nostra preziosa Italia minore".

"Molti Sindaci d’Italia - si legge nel comunicato stampa della manifestazione - si trovano a battersi per mantenere presidi ospedalieri, reparti, perfino i pronto soccorso delle loro cittadine; al di là di come si concluderanno le singole vicende di Amatrice, Acquapendente, Subiaco o Monterotondo, di Volterra, dell’Isola d’Elba, della Montagna Pistoiese o della Lunigiana, di Porretta Terme o del delta del Po’, di Fossombrone, esiste un’emergenza Italia minore che non può essere più taciuta".

Domani il sindaco di Amatrice Pirozzi farà all'assemblea la proposta di "pensare ad un’associazione di Comuni e Comitati uniti in uno Statuto con intenti condivisi, che permetta di ottenere audizione alla Conferenza Stato-Regioni e alle Regioni stesse e fare arrivare così le istanze di chi numero non vuol diventare". "Nelle aree disagiate, montane, insulari e periferiche in cui la vastità del territorio, le distanze e la viabilità incidono pesantemente sui tempi di percorrenza e di intervento - si legge - devono essere garantiti presidi ospedalieri con attività di Pronto Soccorso che rendano possibile il rispetto dell’ora d’oro e della catena dell’emergenza-urgenza; l’elisoccorso non deve sopperire un ospedale in loco, perché l’elicottero evidentemente non può volare in determinate condizioni metereologiche".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il senatore Potenti, in visita a Volterra, ha fatto un sopralluogo al cantiere: "Opera molto impattante, ho richiesto l'attenzione del Ministero"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Politica