Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:03 METEO:VOLTERRA20°32°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 11 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Blitz dei Nas nei parchi acquatici, chiuse 10 strutture: «Piscine piene di batteri e pericolose»

Politica giovedì 28 luglio 2022 ore 10:05

"Gestione rifiuti, un salto indietro del Comune"

Alcuni rifiuti abbandonati vicino ai cassonetti

Spazzamento, incuria dei cassonetti e raccolta differenziata: la minoranza critica a tutto tondo la gestione dell'amministrazione sui rifiuti



CASTELNUOVO VALDICECINA — Il gruppo di minoranza "Bene Comune" attacca l'amministrazione sulla gestione dei rifiuti, criticando la scelta del sindaco Alberto Ferrini di rivolgersi ad Arera per lamentarsi dei disservizi.

"Il sindaco, insieme agli altri sindaci dell’alta Val di Cecina, ha recentemente scritto a Rea per lamentarsi del servizio di gestione dei rifiuti, evidenziando situazioni di carenza nello spazzamento stradale e di incuria nelle aree di prossimità dei cassonetti - hanno spiegato - ci vuole un bel coraggio, considerati i trascorsi non certo virtuosi del nostro Comune. Nella nostra campagna elettorale del 2019 abbiamo evidenziato continuamente la situazione vergognosa della gestione dei rifiuti a Castelnuovo: cassonetti rotti e maleodoranti, mancanza di un’isola ecologica, abbandoni di ingombranti".

"Non c’è bisogno di scomodare Rea: non si cerchino alibi. La situazione nel nostro Comune era pessima ben prima dell'arrivo del gestore unico - hanno aggiunto - inoltre, a una pessima gestione, si aggiunge adesso l’aumento del costo della Tari, che per alcune famiglie, soprattutto per quelle composte da un unico componente, arriva anche al 64%, per effetto dell’aumento della quota fissa".

Altri rifiuti abbandonati

Altri rifiuti abbandonati

"L'amministrazione niente ha fatto in passato sui rifiuti - hanno continuato - lo dimostra anche la percentuale di raccolta differenziata del 2020, che si attesta al 35%, dato ai minimi storici che rende insoddisfacente la valutazione da parte di Arera".

"Nel 2010 era al 46%. Bel salto indietro quando la tematica ambientale dovrebbe essere al primo posto nella programmazione degli amministratori - hanno concluso - siamo convinti che la situazione poteva essere migliore, o almeno più virtuosa, se in passato l’amministrazione si fosse dotata di un’isola ecologica".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore in provincia non ci sono stat altri decessi. Tutti gli aggiornamenti anche Comune per Comune, Pisa e Cascina quelli più colpiti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità