Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA19°32°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Politica domenica 31 dicembre 2017 ore 06:30

"Che Buselli rinunci al nome Uniti per Volterra"

La richiesta arriva da Alberto Bruni dopo il ritiro delle deleghe all'assessore Paolo Moschi, rappresentante della lista civica ora in minoranza



VOLTERRA — La Lista civica "Uniti per Volterra" chiede ufficialmente al sindaco Marco Buselli di cambiare nome in Consiglio comunale. La richiesta arriva all'indomani del ritiro delle deleghe all'assessore Paolo Moschi, ora passato all'opposizione, rimasto l'unico rappresentante in consiglio di detta lista civica, dopo la presa di distanze da parte del sindaco e dei consiglieri di maggioranza.

"Uscito sbattendo la porta circa un anno fa dalla Lista che lo ha eletto - dice di Buselli, Alberto Bruni -, adesso ha pure estromesso l'ultimo elemento dell'amministrazione comunale appartenente alla Lista civica. Pertanto è opportuno e corretto, nei confronti dei cittadini Volterrani, che Buselli non sieda più sui banchi del consiglio comunale come Lista civica, ma che si auto definisca come più gli aggrada. Lasciando stare però la vera Lista civica, che due volte lo ha portato in consiglio comunale". 

"Buselli - ha concluso Bruni - da ieri è un sindaco abusivo, non più legittimato dal voto popolare. Questo i Volterrani se lo ricorderanno".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La maggior parte dei contagi si è verificata tra i giovani, 28 tra bambini e adolescenti. I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Attualità

CORONAVIRUS