QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°20° 
Domani 16°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 22 settembre 2019

Sport lunedì 14 aprile 2014 ore 07:15

Green Fondo: una gara avvincente

Tutti i dettagli della corsa: salite tra i vapori di Larderello e le putizze di Sasso Pisano, fino al traguardo dove trionfano Antonio Borrelli e Daniela Passalacqua nel lungo; nel medio Stefano Cecchini e Silvia Cattani



POMARANCE — Una gara avvincente quella della Green Fondo Paolo Bettini - La Geotermia, che si è disputata ieri, 13 aprile, a Pomarance.
Subito dopo lo start in Piazza Sant'Anna a Pomarance, nei primi chilometri, durante l’ascesa verso Montecerboli hanno provato subito ad avvantaggiarsi due favoriti, il pisano Francesco Cipolletta (vincitore della GF Città di Pisa) ed il lucchese Simone Orsucci, ma dietro non hanno lasciato spazio.
Dopo, tra i vapori dei soffioni boraciferi di Larderello e delle fumarole di Sasso Pisano, hanno attaccato in sei fra i quali spiccavano i nomi del secondo classificato alla GF Città di Pisa Stefano Cecchini, del duo del Team Maggi Luca Maestroni-Federico Cerri e di un sempre combattivo Orsucci.
Le carte si rimescolavano in continuazione, ma dopo 30 km di gara, sulle rampe della salita della Leccia, il salernitano Antonio Borrelli e il versiliese di Camaiore Federico Cerri lasciavano la compagnia dando il via all’azione decisiva per le sorti del granfondo. Il gruppo degli inseguitori, composto da una decina di unità, non è riuscito a trovare l’accordo e così il vantaggio di 25’’ che il tandem di testa aveva in cima alla salita è aumentato subito a 1’40 al rilevamento cronometrico di Canneto (km 48). Intanto sugli inseguitori rientravano altri 5-6 corridori, ma nessuno era in grado di organizzare l’inseguimento tanto che a Ponteginori, al km 72, il gap era salito a 2’ e dopo il muro del Cerreto a 2’30, con il traguardo di Pomarance oramai ad un passo.
Così Stefano Cecchini, che concorre nel “granfondo” al Giro del Granducato, ha deciso di dare priorità alla vittoria ed è scattato assieme a Simone Orsucci per portarsi a casa quantomeno il percorso “medio”. Quella del lucchese è stata una scelta azzeccatissima visto che, grazie ad un ottimo tempismo ed alle ottime gambe, è riuscito a giungere da solo sotto lo striscione di Piazza Sant’Anna e celebrare il primo successo della sua squadra, l’Asd La Bagarre, fresca di costituzione.
Nel medio, dietro al lucchese Cecchini tagliava il traguardo per secondo l’ottimo Simone Orsucci, un po’ amareggiato perché, a suo dire, nelle concitate fasi finali Zhadanov, che pedalava fuori gara, ha dato una mano a Cecchini ed altri attaccanti, nonostante il tentativo della giuria di stoppare il russo. Tuttavia la rabbia ha subito lasciato spazio alla soddisfazione per il piazzamento d’onore e così ai piedi del podio è andato in scena l’abbraccio riappacificatore fra Cecchini e Orsucci. Al terzo posto è giunto un soddisfatto Felice Rizzo, alla sua prima gara stagionale, che allo sprint ha regolato il gruppetto degli immediati inseguitori. 

La gara femminile nel frattempo si svolgeva su un copione molto simile, con Ilaria Lombardo e Daniela Passalacqua in testa fin dalle fasi iniziali e destinate a giocarsi il “lungo”, mentre il “medio” ancora una volta si decideva nei chilometri finali. La lucchese Silvia Cattani all’ultimo chilometro ha piazzato lo scatto vincente ed è cosi riuscita a bissare il successo colto nella precedente tappa del Granducato, in quel di Pisa. A completare il podio tutto lucchese Maurizia Landucci e la decana della GF Bettini, l’esperta Claudia Bertoncini, alla sua decima partecipazione in questa prova.

Per quanto concerne il percorso lungo Luca Maestroni riusciva ad avvantaggiarsi dal gruppo degli inseguitori e continuava di buona lena per portarsi a casa quantomeno un piazzamento sul podio dietro a Borrelli e Cerri. A 15 km dall’arrivo della prova maschile Antonio Borrelli ha visto un po’ di sofferenza nel volto del compagno di fuga e se n’è andato concludendo la prova in solitaria sul traguardo di Pomarance.
Il versiliese Cerri, attanagliato dai crampi nelle fasi finali, è comunque riuscito a concludere al secondo posto, davanti al compagno di squadra del Team Maggi Luca Maestroni, soddisfatto per l’ottima prova di squadra.
Fra le donne Daniela Passalacqua lasciava la compagnia della parmense Ilaria Lombardo a 30 km dal traguardo e giungeva così in trionfo sulla finish line del borgo geotermico. Ilaria Lombardo, vincitrice a Pisa, si è dovuta accontentare così del secondo posto, mentre Kersti Leeman ha chiuso terza con un distacco di oltre mezz’ora dalla prima.



Tag

Virginia Saba, la fidanzata di Di Maio, ai giornalisti: «Ad agosto dovevate riposare, non lavorare»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità