Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:15 METEO:VOLTERRA10°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 16 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Juventus-Inter, i telecronisti inglesi ridono per il rigore su Cuadrado

Politica sabato 28 novembre 2020 ore 08:30

Innocenzi ricorda "il sacco di Volterra"

Marzio Innocenzi

Marzio Innocenzi (Per Volterra) chiarisce la posizione della Lega sulla sanità volterrana e lancia accuse ai sostenitori del centrosinistra e non solo



VOLTERRA — "Ben vengano tutte le progettualità costruttive, le aperture di nuove opportunità di degenza, di operatività, di presenza professionale, di finanziamento e di ampliamento - scrive Marzio Innocenzi, esponente della Lega Salvini premier ed in consiglio comunale con la lista civica Per Volterra -. Sosteniamo senza se e senza ma queste cose, ultimo di tanti l’intervento in consiglio regionale della Consigliera Meini, ma ricordiamo bene: la maggioranza dei volterrani, già ben edotta e a conoscenza dei rischi di depotenziamento dell’offerta sanitaria ha recentemente votato chi ha sostenuto e coadiuvato la precedente gestione politica regionale, che a Volterra non ha voluto molto bene".

A tal proposito, Innocenzi rievoca alla mente il Sacco di Volterra: "Già secoli addietro i fiorentini fecero il sacco di Volterra con le armi, negli ultimi decenni lo hanno fatto con i mezzi della politica e della gestione economica".

"Cospargersi il capo di cenere non ha molto senso - osserva Innocenzi -, non si può motivare una scelta come questa con un semplice credo politico: qui siamo nel concreto, nel reale, nella cruda verità. Chi non aveva gli occhi foderati aveva capito e messo in guardia. Quanti di coloro che oggi strillano, scrivono, chiedono visibilità mediatica sotto varie sigle e gruppi (ben individuabili sui giornali e sui social) hanno votato contro questo rischio? Solo quattro su dieci volterrani erano contrari e forse non sono tra coloro che strillano perché avevano ben compreso fin dall’inizio. Gli altri sei perché non vanno a presentare il conto a chi può pagarlo, anzi deve pagarlo mantenendo ciò che aveva promesso, invece di fare piazzate, giornalate, post e contro-post? Eppure queste scelte ricadono su chi le ha volute e anche su chi non le ha volute, su chi le ha decisamente sostenute e chi le ha sostenute sperando di variazioni in corso d’opera. La Lega non è tra questi, la posizione è netta, ben espressa più volte da esponenti locali, regionali ed europei ma le battaglie per un posto in più o in meno non serviranno a molto se non si sgretola la ferrea regola dell’appartenenza politica a prescindere".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Quattro nuovi casi in Valdicecina nelle ultime ore, dove la percentuale di vaccinati ha superato la soglia del trenta per cento
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità