comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:20 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 21 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, Lady Gaga canta l'inno americano accompagnata dalla banda dei Marine

Attualità giovedì 11 dicembre 2014 ore 06:30

La torre in Usa: interviene anche la Confcommercio

"Un errore non aver coinvolto nel progetto le imprese turistiche" secondo la presidente pisana dell'associazione di categoria Federica Grassini



VOLTERRA — “Lodevole iniziativa di marketing territoriale, peccato che la nostra Associazione e la rete di imprese che si riconosce in Confcommercio, non siano state in alcun modo coinvolte e neppure tenute in considerazione durante le fasi di elaborazione del progetto stesso”. Queste le parole della presidente di ConfcommercioPisa Federica Grassini che interviene in una nota a proposito della trasferta americana della Torre di Pisa in alabastro che da Volterra volerà a San Francisco.

Dopo il Comune di Volterra, dunque, anche l'associazione di categoria sottolinea di non essere stata coinvolta e accusa i promotori dell'iniziativa di aver commesso uno sbaglio. "Aver trascurato, nel corso delle varie fasi di attuazione del progetto Torre di Pisa negli Stati Uniti la filiera turistico-commerciale che si esprime in una variegata costellazione di operatori economici - afferma Grassini - lo consideriamo un errore degli organizzatori e alla fine una occasione mancata per una efficace promozione del territorio provinciale”.

“Al nostro tavolo del turismo - spiega la presidente di ConfcommercioPisa  - sono rappresentate tutte le categorie del comparto, dalle agenzie di viaggi, alle guide turistiche, dagli hotel agli stabilimenti balneari, dai bar e ristoranti fino ai campeggi; una filiera interconnessa di professionalità, che per funzionare ha bisogno del coordinamento e di una efficace unità di intenti; parliamo di manager, imprenditori, professionisti che girano il mondo, frequentano le fiere internazionali e conoscono perfettamente questo settore". 

Grassini conclude augurandosi che “per il futuro, i principali attori pubblici e privati del settore, siano coinvolti attivamente nell'organizzazione e nella promozione di eventi di questa portata”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità